×
1 400
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
24 ott 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Authentic Brands completa l’acquisizione di Ted Baker

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
24 ott 2022

Authentic Brands è ufficialmente il nuovo proprietario di Ted Baker. Il colosso statunitense ha portato a compimento l'accordo definito questa estate per 211 milioni di sterline, pianificando di convertire il retailer britannico di moda in un business model su licenza. La società è stata tolta dalla Borsa di Londra.


Ted Baker


Authentic Brands, le cui partecipazioni includono vari marchi di abbigliamento, sport e intrattenimento, tra cui Forever 21, Nautica, Juicy Couture e, più recentemente, Reebok e il brand David Beckham, ha dichiarato che intende sfruttare la sua rete di esperti e partner operativi per convertire il modello di business. Ciò include conversazioni "con operatori leader nelle regioni chiave per gestire le operazioni di produzione, retail fisico, e-commerce e wholesale del business di Ted Baker".
 
Tra i grandi cambiamenti in arrivo per Ted Baker ci sarà anche un'importante spinta sul mercato nordamericano. Authentic Brands ha inoltre affermato che mira a costruire l'immagine del marchio di Ted Baker in tandem con l'attuale management. La società basata a New York ha anche aperto quest’anno il suo ufficio europeo con sede a Londra.

Jamie Salter, CEO e fondatore di Authentic Brands, ha dichiarato: “Questo marchio britannico arricchisce il nostro portafoglio di moda e rafforza ulteriormente la presenza di ABG nel Regno Unito, in Europa e in Medio Oriente. L'acquisizione di Ted Baker è in linea con il nostro focus strategico sulla crescita e la diversificazione del portfolio attraverso l'acquisizione di marchi che provengono dal di fuori degli Stati Uniti".
 
Durante l’estate, mentre le trattative con Authentic Brands erano in corso, Ted Baker ha continuato ad aprire nuovi negozi chiave a Basingstoke e Merry Hill e ha integrato il suo management nominando James Waller come Head of Sales for Menswear, lo scorso settembre.
 
Gli ultimi dati commerciali pubblicati a settembre per le 14 settimane fino al 29 luglio hanno mostrato ricavi in salita del 3,4% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, ma ancora sotto di oltre il 28% rispetto al periodo pre-pandemia. Tuttavia, la società ha definito la performance "incoraggiante", affermando che i ricavi sono stati trainati da vendite più forti nei negozi fisici, sia nei propri store che in quelli dei partner.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.