×
1 574
Fashion Jobs
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
Pubblicità
Di
APCOM
Pubblicato il
19 feb 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Assocamerestero: export in crescita a fine 2013

Di
APCOM
Pubblicato il
19 feb 2014

L`export italiano chiude l`anno in leggera crescita (+0,2% nei dati destagionalizzati), con un valore delle vendite superiore ai 392 miliardi di euro, superando la Germania (stabile rispetto allo scorso anno), che comunque si conferma primo esportatore europeo, e in controtendenza rispetto ai cugini francesi, che nel 2013 sperimentano un calo delle esportazioni dell`1,6%. A sottolinearlo è Assocamerestero.

Foto: Apcom


Il dato del mese di dicembre segna una forte accelerazione di fine anno per i prodotti italiani all`estero, con un aumento dell`export del 5,1% rispetto a novembre (l`incremento più significativo nell`arco del 2013), spinto soprattutto dalle performance in ambito Extra-UE (+7,1%).

A livello di saldo della bilancia commerciale, il surplus risulta in crescita di oltre 20 miliardi di euro rispetto al 2012, raggiungendo, anche per effetto del calo delle importazioni, i 30,4 miliardi, il valore più alto degli ultimi tredici anni. In particolare, il saldo extra-energetico sfiora gli 85 miliardi di euro, in crescita di dieci miliardi su base annua."Negli ultimi due anni la bilancia commerciale italiana ha raggiunto un attivo complessivo di 40,3 miliardi di euro, a testimonianza del contributo positivo dato dalla domanda estera alla crescita del Paese, a fronte della continua flessione della domanda interna per consumi e investimenti, che sperimentiamo ormai da due anni", ha sottolineato il segretario generale di Assocamerestero, Gaetano Fausto Esposito.

Per quanto riguarda i settori, continua a farla da padrone la meccanica (con una quota del 18% sull`export complessivo e un attivo di quasi 50 miliardi), mentre tra i comparti più dinamici del 2013 troviamo i mezzi di trasporto (+15% circa), il tessile-abbigliamento-calzature (+9,6%) e l`arredo (+7,8%).

Tra i principali mercati di destinazione, guadagnano terreno Aree come il Mercosur (+14,7%), la Cina (+9,5%) e la Russia (+8,2%), sebbene complessivamente questi Paesi assorbano appena il 6,5% dell`export italiano, valore inferiore a quello dei soli Stati Uniti (6,8%).

Fonte: APCOM