×
1 025
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
8 nov 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Assocalzaturifici: segnali positivi dalle fiere in Russia, Kazakistan e Ucraina

Pubblicato il
8 nov 2021

Assocalzaturifici ha annunciato risultati incoraggianti dalle manifestazioni in Europa Orientale e Asia Centrale che nei mesi scorsi hanno visto protagoniste alcune aziende italiane del settore, precisamente ad Almaty (in Kazakistan), a Kiev, capitale dell’ucraina, e a Mosca.


assocalzaturifici.it

 
[email protected] ha confermato le positive previsioni con un’affluenza di oltre 230 buyer provenienti da tutte le province del Kazakistan, da Uzbekistan e dagli altri Paesi dell’Asia Centrale”, spiega il comunicato stampa diramato dall’associazione. “Nella strategia di Assocalzaturifici in questo momento c’è il rafforzamento dell’evento quale hub di networking con gli operatori della regione centro-asiatica attraverso nuove partnership strategiche che agevolino la presenza degli imprenditori italiani sul mercato, come quella con il vettore NEOS spa per il trasporto aereo dedicato, e il lancio di un progetto di comunicazione a vantaggio della distribuzione made in Italy sui canali di social media marketing, con un occhio speciale rivolto a canali digitali e marketplace”.
 
A Kiev si è svolto un evento dedicato alla moda italian, che ha ospitato oltre 100 buyer nelle sale dell’Intercontinental Hotel della città, mentre “Obuv’ Mir Kozhi” a Mosca, manifestazione organizzata da Bologna Fiere e promossa con il patrocinio di Assocalzaturifici, ha registrato risultati estremamente positivi in termini di ordini e contatti acquisiti, con un’affluenza in linea con le aspettative della vigilia. “La strategia di Assocalzaturifici verterà sull’ulteriore crescita della manifestazione e sullo sviluppo della campagna di influencer marketing drive to store lanciata quest’anno per spingere le vendite delle migliori boutique made in Italy”, prosegue la nota.

Si tratta in tutti e tre i casi di mercati particolarmente importanti per il calzaturiero italiano. Nei primi sei mesi del 2021 l’export di calzature verso i mercati dell’area CSI ha registrato oltre 2,7 milioni di paia, di cui circa 2 milioni verso la Russia (nono mercato in termini di valore e decimo in volume nella graduatoria dei Paesi per esportazione nel periodo gennaio-giugno 2021). A suddividersi la “torta” dell’export verso tali Paesi sono diverse regioni italiane, a partire dalle Marche, che nei primi sei mesi dell’anno hanno realizzato un fatturato di 40,5 milioni di euro (+21,2% sul 2020), seguite da Lombardia con 23,6 milioni di euro (+56,7%), Veneto con 20 milioni di euro (+25,8%), Emilia-Romagna con 18,9 milioni di euro (+39,4%) e Toscana con 12,6 milioni di euro (+82,4% rispetto al 2020). 
 
Per quanto riguarda le esportazioni di calzature italiane in Kazakistan, il primo semestre di quest'anno è stato stabile in valore (+0,5%) ma ha conosciuto una lieve flessione nelle quantità (-7,6%), rispetto allo stesso periodo del 2020. Nel periodo, le aziende italiane hanno esportato verso il Kazakistan scarpe per un valore di 7,5 milioni di euro.
 
Infine, più marcata la ripresa in Ucraina (secondo mercato dei paesi dell'ex Unione Sovietica per importanza), che ha conosciuto nel primo semestre 2021 una progressione a doppia cifra sia in quantità (+22,2%) che in valore (+28,1%).

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.