×
1 700
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
8 ott 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Aspesi affida la collezione kids a Il Gufo

Pubblicato il
8 ott 2021

L’azienda fondata alla fine degli anni ‘60 da Alberto Aspesi e specializzata in ready to wear per uomo e donna ha scelto di affidare lo sviluppo del kidswear ad una delle eccellenze italiane della moda bambino: Il Gufo. La licenza per la produzione e distribuzione a livello globale della linea Aspesi per bimbi e bimbe dai 4 ai 14 anni debutterà con l’Autunno-Inverno 2022/23.

Simona Clemenza, Ceo di Aspesi, e Alessandra Chiavelli, Ceo de Il GufoCredits: Toni Thorimbert


“Questo accordo, che mostra la voglia di fare sistema necessaria per ripartire e crescere dopo la pandemia, è anche l’unione di due aziende tutte italiane che fanno leva sulla qualità dei loro prodotti, la ricerca continua e su know-how storici. Condividiamo una visione di lungo termine e valori umani quali inclusione, rispetto dei dipendenti e sostenibilità, punti imprescindibili per iniziare un cammino di successo comune», hanno spiegato a FashionNetwork.com Simona Clemenza e Alessandra Chiavelli, rispettivamente CEO di Aspesi e de Il Gufo.
 
Per Aspesi, che negli anni aveva affiancato all’adulto anche una selezione di capi iconici per i più piccoli, questo è di fatto il debutto con un vero e proprio total look: 130 pezzi, con un focus importante sul capospalla. “La collezione, che si vuole meno cerimonia e più scuola, con outfit funzionali per il quotidiano, vuole essere una traduzione in chiave childrenswear dell’identità creativa di Aspesi: riprenderemo capi iconici, innovando ove possibile, ma sempre nel rispetto del dna del brand”, ha precisato Alessandra Chiavelli. “Ovviamente l’offerta si colloca sul segmento della massima qualità: utilizzeremo infatti tessuti e materie selezionate, naturali o comunque che provengano da filiere attente alla sostenibilità. I capispalla in nylon, per esempio saranno realizzati per il 70% con imbottiture ecologiche che raggiungono alte percentuali di componenti riciclate. Sempre in nome della sostenibilità utilizzeremo anche tessuti storici della maison lombarda, in un’ottica di upcycling e continuità non solo stilistica, ma anche di materie prime”.
 


“Per quanto riguarda la distribuzione” – continua Simona Clemenza – “la collezione sarà sicuramente presente nei nostri principali negozi (15 ad oggi, tra monomarca e shop in shop, ndr.), nonché sul nostro e-commerce e presso clienti selezionati. I Paesi su cui puntiamo sono gli stessi in cui siamo molto forti con l’adulto: oltre all’Italia, che pesa per il 40% delle nostre vendite, vi sono Scandinavia, Germania, Spagna e Regno Unito. Poi sicuramente crediamo ci sia un forte potenziale in Russia, in Far East, soprattutto in Corea e Giappone, nonchè in Cina”.

Per il Gufo, che fino ad ora ha preferito concentrarsi sullo sviluppo del proprio marchio, quella con Aspesi è di fatto la prima licenza per produzione e distribuzione (in passato aveva gestito solo la produzione delle linee kids di Lanvin e Stefano Ricci). “Ci è piaciuto molto questo progetto che sento davvero vicino a noi, c’è sinergia tra le nostre aziende, a livello umano e di visione. Per ora è la prima licenza che ci lega con un contratto di 5 anni, sicuramente ne valuteremo altre in futuro. Siamo in un momento di crescita importante e vorremmo focalizzarci sul presente”, ha concluso la CEO Chiavelli.
 
Il Gufo, che nel 2020 è riuscito a contenere le perdite causate dalla pandemia registrando un calo solo del 17% del fatturato, prevede di mettere a segno un +10% nel 2021. Ottime le performance dell’e-commerce, che galoppa con un +40% nel 2021, dopo il +50% del 2020, mentre a livello retail, a fine settembre 2021 l’azienda ha registrato un +40% rispetto al 30 settembre 2019.
 
Risultati positivi anche per Aspesi che ha già superato gli obiettivi che si era prefissata per le vendite wholesale della PE 2022. “Siamo in una fase di grande recupero, stiamo andando molto bene sia a livello retail che wholesale, in particolare in Italia, Spagna e Germania, tanto che stiamo lavorando a nuove aperture in questi mercati”, ha chiosato Simona Clemenza. Nel mirino per nuovi store Amburgo e Francoforte, nonché Madrid, Barcellona e Marbella dove l’azienda sta valutando la possibilità di aprire altri shop in shop con El Corte Ingles. Aspesi, che nel 2017 è stata acquisita dal fondo Italiano di private equity Armònia Italy Fund, è di recente entrata anche negli Stati Uniti con un distributore e sta performando molto sul mercato giapponese.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.