Arte e moda in 'Fashion As Social Energy', da fine maggio a Palazzo Morando

Inaugura il 28 maggio a Milano la mostra 'Fashion As Social Energy', un percorso pionieristico di opere, video e installazioni tra Arte e Fashion Design di alcuni tra i maggiori artisti internazionali. La mostra, curata da Anna Detheridge, critica e teorica delle arti visive e presidente di Connecting Cultures, e Gabi Scardi, storica dell'arte e curatrice internazionale, avrà luogo presso la prestigiosa sede di Palazzo Morando - Museo della Moda, Costume e Immagine, nel cuore del quadrilatero della moda milanese.

Uno scatto di Kim Sooja

Tra i principali temi che attraversano la mostra, visitabile dal 29 maggio al 30 agosto, il profondo cambiamento in atto dei codici di abbigliamento e del comportamento; la contaminazione di tradizioni orientali e occidentali, i meccanismi nascosti e in costante trasformazione di inclusione e di esclusione; la vulnerabilità del corpo e la fragilità delle identità personali; l'evoluzione della tecnologia e dell'innovazione nei materiali e nei tessuti sempre più 'immateriali', una sempre più diffusa mobilità, la crescente consapevolezza della responsabilità delle persone non soltanto nei confronti dell'ambiente, ma anche nei confronti del lavoro altrui; l'importanza della memoria e la valorizzazione della propria soggettività.

Saranno presenti in mostra i lavori di artisti nazionali e internazionali di primo piano quali, tra gli altri, Mella Jaarsma, Kim Sooja, Maria Papadimitriou, Lucy Orta, Claudia Losi, Michelangelo Pistoletto, Marzia Migliora e Luigi Coppola, Wurmkos e Bassa Sartoria, Rä Di Martino, Katerina Seda. Il percorso espositivo, si presenterà come un insieme di storie nelle quali la dimensione singola e quella collettiva si intrecciano inscindibilmente.

Copyright © 2019 AdnKronos. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Eventi
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER