×
1 543
Fashion Jobs
RETAIL SEARCH SRL
Business Analyst Omnicanale/Mondo Lusso
Tempo Indeterminato · COMO
CONFIDENTIAL
District Manager Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CAMICISSIMA
Magento Specialist 2.4
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Real Estate Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci- Corporate Image Department Director
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager East Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 gen 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Armani Privé: una collezione di ikat per gli Oscar

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 gen 2020

Il vantaggio principale del poter assistere agli show dell’alta moda parigina, è che possiamo scoprire in anteprima cosa indosseranno le stelle del cinema alla cerimonia degli Oscar pochi giorni dopo.

Giorgio Armani Prive - Primavera-Estate 2020 - Alta Moda - Parigi - © PixelFormula


Questo è particolarmente vero per Armani Privé, vista l'impressionante lista di vincitori di Oscar vestita da Giorgio Armani, senza contare le centinaia di ospiti della cerimonia che adorano il marchio italiano.
 
Martedì sera, a Parigi, mentre il termometro avvicinava temperature sotto lo zero, era difficile immaginare il sole della California. Ma la prima fila della sfilata, occupata da Reese Witherspoon, Juliette Binoche e Guillaume Canet, bastava a ricordare la cerimonia di premiazione che si svolgerà tra qualche settimana.

Giorgio Armani ha aperto il proprio défilé con dei tailleur molto sofisticati — giacche ottomane di seta ricamate con cristalli color pietra, o boleri in jacquard di seta declinati nel suo motivo feticcio a zig-zag, indossati con pantaloni in faille o tulle tagliati come lunghi jodhpur. Una dimostrazione magistrale del più grande sarto contemporaneo, che non mancava di fascino grazie ai motivi floreali astratti che decoravano molti pantaloni. Esotico, ma di un’eleganza che determinava rispetto.
 
In questa stagione, Armani Privé ha articolato gran parte della sua collezione attorno all’ikat, realizzando con sottigliezza tutte le molte varianti di questo motivo, dalla tintura indonesiana alle versioni più geometriche degli ikat uzbechi, passando per gli ikat doppi del subcontinente indiano.

Giorgio Armani Prive - Primavera-Estate 2020 - Alta Moda - Parigi - © PixelFormula


“L'ikat fa parte dell’identità di Armani. Negli anni ‘80, avevo già fatto sfilare alcuni ikat — è un tessuto che ho sempre amato, anche se non l'ho mai usato tanto quanto in questa stagione”, spiega Giorgio Armani, prima di posare dietro le quinte della sfilata con i suoi ospiti di Hollywood.
 
Tutto aveva un tocco di ispirazione asiatica, che è stato espresso in acconciature da geisha molto corte e mini cappelli malesi "songkok". Una collezione generosa ed opulenta, persino eccessiva — ed è un fatto molto gradito, data l'estrema sobrietà che tradizionalmente associamo ad Armani. Le creazioni erano ricamate con perle, cristalli, frange e diverse altre decorazioni. Qualche volta sembravano addirittura un po’ troppe: era difficile immaginare le modelle che si siedono senza danneggiare i loro abiti.
 
La colonna sonora è stata coerente con lo spirito della sfilata: si trattava del dramma flamenco Recuerdos de la Alhambra del compositore Francisco Tarrega. In una parola, Armani Privé ha proposto una vera dichiarazione di moda, audace e colorata. Qualcosa per deliziare le stelle del cinema per il red carpet del mese prossimo.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.