×
1 740
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Head of Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Site Management Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising & Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
PATRIZIA PEPE
Digital Adversiting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Business Controller
Tempo Indeterminato · FIRENZE
CONFIDENZIALE
IT Help-Desk
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
International Key Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
CRM Manager, Fashion Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
NALI ACCESSORI
Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Business Developer- Interior Design Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Rtw ww
Tempo Indeterminato · VICENZA
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Denim
Tempo Indeterminato · VICENZA
CONFIDENZIALE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · TORINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Buyer Accessori di Produzione e Lavorazioni
Tempo Indeterminato · PADOVA
CMP CONSULTING
E-Commerce Specialist - Korean Speaking
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
6 feb 2022
Tempo di lettura
5 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Antony Morato: balzo di ricavi e utili nel 2021, continua la spinta sul digitale

Pubblicato il
6 feb 2022

Molto buoni i risultati 2021 di Antony Morato. Il brand campano di abbigliamento contemporary per uomo ha chiuso lo scorso anno con un +12% di ricavi totali rispetto al 2020, per un fatturato di 68,5 milioni di euro. Artefici di quest’ottima performance sono stati soprattutto retail ed e-commerce, cresciuti rispettivamente del +31% e del +27% rispetto all’anno precedente. Intanto, c’è stato anche un balzo degli utili, saliti del 68% anno su anno, con una prospettiva di ulteriore miglioramento per l’esercizio 2022.

Lello Caldarelli, CEO di Antony Morato


Nell’anno della pandemia, il marchio che fa capo alla società Essedi di Nola (NA) avea registrato un rallentamento sia del fatturato che della marginalità, in linea con l’andamento del settore, ma nel contempo si era dedicato a un’accelerazione della digitalizzazione, partita già in epoca pre-Covid. “L’avvio del piano pluriennale di sviluppo digitale in ottica omnichannel ci ha consentito di gettare le basi per il consolidamento dei nostri risultati nell’anno successivo”, ha spiegato a FashionNetwork.com Lello Caldarelli, CEO di Antony Morato.
 
“Tutto è partito dall’investimento che abbiamo compiuto sul nuovo hub logistico di Piacenza, oggetto di un’ottimizzazione che ci ha visto integrare in azienda tutti i servizi dell’e-commerce prima esternalizzati in outsourcing. La precedente piattaforma, a differenza della nuova, era ben strutturata per le consegne B2B, ma non dei microparcels, ovvero B2C”, spiega Caldarelli. “Ci siamo dovuti adeguare alla nostra evoluzione: partiti come wholesaler, abbiamo in seguito affrontato il retail e adesso siamo anche degli e-tailer. A questa nuova struttura manca ormai un solo tassello: il collegamento dei negozi fisici, che avverrà nell’arco di quest’anno, così avremo un e-shop che attingerà come bacino di stock a tutto il nostro magazzino wholesale e in più alle scorte dei nostri negozi fisici, con conseguente maggiore efficienza. Inoltre stiamo attivando la vendita B2C di Antony Morato in decine di marketplace esterni, come Zalando, Amazon o Minto”.

Oggi Antony Morato è presente in 40 Paesi del mondo, ha 400 collaboratori, possiede circa 60 negozi monomarca ed è distribuito in oltre 2.000 rivenditori autorizzati. “La previsione di fatturato per il 2022 è diventata addirittura più rosea ultimamente rispetto alla nostra prima stima di 80 milioni di euro, grazie alla totale ripresa di tutti e tre i canali principali d’attività”, rivela Caldarelli. “Per il 2023 puntiamo a tornare verso i 90 milioni di euro”.

L'hub piacentino di Antony Morato


Le vendite al dettaglio del marchio campano sono salite in modo particolare nella seconda metà del 2021, registrando un +28% sul 2020, ma anche +12% sul 2019 pre-pandemico. Nei piani della società campana, l’e-commerce proseguirà il suo percorso verso la completa omnicanalità e, supportato da comunicazione e forti investimenti nello sviluppo, punterà a mantenere la performance positiva del 2021. Incoraggiante in questo senso il risultato del primo mese del 2022, che mostra già vendite digitali in crescita del 45% sul 2021.
 
Sempre nel 2021, Antony Morato è sbarcato sul mercato colombiano con l’apertura del primo monomarca nella città di Bogotà. Poi ha inaugurato un secondo monobrand a Panama, nel centro commerciale Metromall, affiancatosi a quello già esistente presso il Multiplaza Mall.
 
“Dopo una fase Covid che ha costretto il retail ad un arresto totale, abbiamo dovuto razionalizzare la catena di negozi già esistenti, con diverse chiusure”, prosegue Caldarelli. “Lo scenario per il 2022 si presenta più promettente. Ad esempio, nel primo trimestre dell’anno riapriremo il flagship di Corso Buenos Aires a Milano con un concept completamente rinnovato, realizzato privilegiando l’utilizzo di materiali ecosostenibili”. Infatti, il 70% dello store è fatto di materiali riciclati e dà particolare attenzione al risparmio energetico. “Nei prossimi 18 mesi tanti altri nostri punti vendita subiranno un restyling con questo inedito layout”, aggiunge Caldarelli. “L’obiettivo del nuovo flagship, in linea con quanto già positivamente realizzato per l’e-commerce, è potenziare l’aspetto esperienziale dello shopping fisico, di stimolare il ritorno al gusto di acquistare in negozio”.

Rendering dell'esterno del nuovo flagship di Corso Buenos Aires a Milano - Antony Morato


Anche il canale wholesale chiude l’anno positivamente, con un +3%. In base alle campagne vendita per la PE 2022 (chiusasi ad agosto 2021) e Autunno-Inverno 2022/23 (attualmente in corso) la proiezione di ricavi per il 2022 si attesta a +27% sul 2021.
 
Di particolare rilevanza sul mercato all’ingrosso è stato il rafforzamento della partnership di Antony Morato con Peek&Cloppenburg, retailer tedesco con una importante presenza anche nell’Europa dell’Est, dove il brand è arrivato ad essere presente in 64 dei 130 negozi della catena. “Credo che nell’arco di due stagioni arriveremo a coprire tutti gli indirizzi di questo rivenditore”, puntualizza Lello Caldarelli.
 
Nel frattempo, Antony Morato è tornato a presidiare nazioni come Spagna, Germania e Paesi Bassi, e punta allo sviluppo dei mercati emergenti, a partire da India e Sudafrica. “Queste nazioni sembrano fortunatamente rispondere in anticipo rispetto all’Europa alla voglia di revenge spending dei clienti”, rileva il CEO. “Continueremo inoltre il percorso di consolidamento e ri-acquisizione delle doors sui restanti Paesi europei, Italia compresa”, spiega a questo proposito Caldarelli. 
 
Oltre all’ottima performance dei ricavi, nel 2021 il brand ha registrato un balzo dell’utile del 68% sul 2020, con una prospettiva di ulteriore miglioramento per il 2022.

Antony Morato, PE 2022


Nato proponendo un total look di abbigliamento, Antony Morato ha sempre avuto proposte di calzature e accessori nella propria offerta, pensate più che altro come completamenti degli outfit. Ora “abbiamo in cantiere nuovi progetti di sviluppo e ampliamento con strategie ad hoc dell’offerta di scarpe e accessori, che mostrano un enorme potenziale di crescita per le prossime stagioni e ci stanno dando ottimi risultati di sell-out, anche grazie al rafforzamento della riconoscibilità del brand”, sotiene Lello Caldarelli. “Invece nella collezione di abbigliamento aumenteremo il peso del formalwear. Siamo attenti anche alla sostenibilità con l’uso ad esempio di cotoni organici o per le calzature di un nabuk prodotto grazie agli scarti di pelle riciclati”.
 
Per allargare la base della community del marchio e sviluppare legami con universi affini alla moda, Antony Morato da alcune stagioni ha iniziato una serie di ‘conversazioni’ con il mondo dell’arte contemporanea, che proseguono anche nella Primavera-Estate 2022 con tre artisti di fama internazionale ed altrettante capsule collection: Marco Lodola, Keith Haring e Tv Boy. E Lello Caldarelli anticipa che altre due sono in fase di finalizzazione. Ma il marchio campano ha guardato anche al mondo del fumetto e dopo la capsule con il Goldrake di Go Nagai, nel secondo semestre del 2022 ne produrrà una con protagonista Felix The Cat.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.