Antony Morato raggiunge 95 milioni di fatturato e pianifica l'espansione internazionale

“Abbiamo radici italiane, un'anima cosmopolita e siamo un marchio worldwide”, afferma con energia Raffaele Caldarelli, presidente e direttore creativo del marchio campano di moda maschile Antony Morato, di passaggio in Spagna per celebrare il primo anniversario del suo negozio situato in calle Fuencarral a Madrid. La crescita della rete distributiva, lo sviluppo in Asia e il lavoro sulla sostenibilità sono ai primi posti nella lista delle ambizioni del brand con sede al CIS di Nola (NA).

Raffaele Caldarelli, presidente e direttore creativo di Antony Morato - Antoni Morato

“La Spagna è un mercato molto importante per noi, il primo in cui abbiamo iniziato ad esportare. Anche se ci vuole un po' di tempo per consolidarivisi, per capire quali città hanno più bisogno dei nostri prodotti e adattarsi ai nostri clienti, possiamo dire che l’ultimo è stato un buon anno per il nostro marchio nel Paese, e lo store di Madrid ci sta dando buoni risultati”, spiega Caldarelli a proposito del mercato pilotato dal responsabile Spagna Luis Gestal, in precedenza dirigente di Calvin Klein o Vente Privée. Con oltre 300 punti vendita multimarca coperti e 14 negozi di proprietà nel Paese, il presidente di Antony Morato sottolinea le sue ambizioni: “Stiamo studiando le location, ma prevediamo di aprire due nuovi punti vendita il prossimo anno”.
 
A livello internazionale, l’azienda fondata nel 2007 vanta già una distribuzione multicanale attraverso 70 negozi propri e la presenza in 1.600 store multibrand, ed esporta in 55 nazioni. “Vogliamo continuare a crescere sia nel wholesale che nel retail”, afferma Caldarelli, evidenziando l'apertura del suo secondo negozio a Mumbai (India) pochi mesi fa, in collaborazione con Iconic Fashion.  Infatti, lo sviluppo del marchio in Asia è tra le priorità del presidente. “La Corea del Sud è uno sbocco importante per noi. Inoltre, stiamo lavorando sodo per trovare il partner giusto per sbarcare sul mercato giapponese”, anticipa.
 
Per quanto riguarda l'Europa, un terzo monomarca di proprietà arriverà in Francia nei prossimi mesi, nella capitale o a Bordeaux, che si aggiungerà a quelli esistenti a Parigi e Lione. “È uno dei nostri mercati più giovani, dove abbiamo iniziato da poco tempo, ma vi stiamo dando forte impulso alla nostra presenza nei multimarca, dove abbiamo molto spazio per crescere”, conclude.
 
Un altro asse di sviluppo del marchio napoletano per i prossimi anni sarà costituito dalle vendite online. “Il canale digitale è il vettore fondamentale di crescita per i marchi e ci stiamo impegnando per svilupparlo”, precisa Caldarelli, senza perdere di vista il lavoro sui social network: “Poiché Instagram è la piattaforma di sviluppo ideale per i marchi di moda, stiamo predisponendo collaborazioni con i giusti ambassador per Antony Morato, che siano capaci di trasmettere il nostro DNA al consumatore finale”. Oggi l'e-commerce rappresenta il 7% delle vendite di Antony Morato.

L'esterno del negozio di calle Fuencarral a Madrid - Antony Morato

Allo stesso modo, l'azienda italiana ha alzato i propri obiettivi in termini di sostenibilità. “Il nostro obiettivo è diventare sostenibili al 100% nei prossimi cinque anni, utilizzando materie prime riciclate, lasciando da parte in tutti i nostri processi produttivi i materiali non riciclabili, oltre a ridurre il consumo di acqua”, s’impegna il fondatore dell’azienda. Sulla tendenza all’incremento della diversificazione dell'offerta, Caldarelli ha le idee ben chiare: “In un settore in cui tutte le aziende cercano di coprire troppi segmenti, vogliamo essere fedeli ai nostri clienti. Siamo specialisti dell’abbigliamento maschile e tali dobbiamo restare”.
 
Antony Morato, di proprietà dell’azienda Essedi SpA, attualmente ha più di 400 dipendenti ed è presente in 55 Paesi. Inoltre possiede degli uffici commerciali in Spagna, Francia e Olanda. Nel 2017, il fatturato della società italiana è arrivato a 95 milioni di euro, superando i 91 milioni dell’esercizio precedente. Nello stesso anno, il suo risultato operativo lordo è aumentato del 9%.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Business
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER