Antologia di A.I. Artisanal Intelligence diventa una mostra: "Creative Crime"

Sono 100 le creazioni dell'antologia delle prime 10 edizioni di A.I. Artisanal Intelligence, a cura di Clara Tosi Pamphili e Alessio de' Navasques, in questi giorni in mostra a Palazzo delle Esposizioni.

Foto: Ansa

Il progetto, che stavolta è intitolato "Creative Crime" (prendendo a prestito il concetto che la creatività é un crimine perché chi crea esercita una delinquenza artistica, una trasgressione a regole esistenti), racconta attraverso borse, abiti, cappelli le storie di artisti artigiani e designer.

Foto: Ansa

La mostra si divide in due spazi contrapposti nello stesso ambiente: l’archivio antologico con l’allestimento di una selezione dei pezzi più significativi e le schede di tutti i partecipanti nei cinque anni di attività del progetto e davanti i nuovi designer presentati nell’edizione di quest’anno e allestiti senza l’ordine che contraddistingue la zona storica. A dividere le due zone, simbolicamente, una scrivania allestita come in un commissariato e uno schedario aperto con le stesse schede che sono sui muri all’interno.

Le nuove storie presentate quest’anno sono: "I cappelli di Ilariusss" di Ilaria Soncini; gli abiti di Lieke Pansters; gli accessori di Michele Chiocciolini; le camicie di Silvia Bergomi per Naugy; "BB", la collezione di gioielli di Luigi Borbone; i tessuti di Pierre-Louis Mascia.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Moda - AccessoriEventi
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER