Anthony Vaccarello firma nuovamente per tre anni allo stile di Saint Laurent

Anthony Vaccarello, conosciuto per la sua visione rock-chic ed asimmetrica della moda, ha rinnovato il contratto con Saint Laurent per un altro periodo di tre anni, secondo le dichiarazioni rese da fonti ben informate a FashionNetwork.com.

Anthony Vaccarello

Lo stilista belga, che lavorava per Versus Versace fino al 2016, è riuscito a ridare dinamismo alla crescita di Saint Laurent, il secondo marchio di moda per Kering dopo Gucci in termini di dimensioni e redditività.
 
"Ha rinnovato il suo contratto questo mese per altri tre anni", ha detto una delle fonti, che ha vouto rimanere anonima.
 
"Sapevo che sarebbe rimasto da YSL, anche se alcune persone gli avevano suggerito di andarsene", confida un’altra fonte. Nessuno da Kering e Saint Laurent si è reso disponibile per commentare queste informazioni.
 
Il rinnovo di Anthony Vaccarello dovrebbe rassicurare gli investitori sulla stabilità del marchio francese. Ultimamente, infatti, ci sono stati molti cambiamenti in Kering. Il gruppo controllato dalla famiglia Pinault ha posto fine alle sue collaborazioni con Stella McCartney e Christopher Kane, prima di sostituire Tomas Maier, direttore artistico di Bottega Venetta, con Daniel Lee. L’obiettivo del giovane designer britannico? Rilanciare il marchio italiano con creatività. Kering ha anche interrotto i rapporti con il brand Tomas Maier, che chiuderà i battenti.

Guarda la sfilata
Saint Laurent - Autunno-Inverno 2018 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula

Anthony Vaccarello ha preso il testimone dallo stilista Hedi Slimane, che aveva spinto la crescita del marchio a livelli record. Quest'ultimo supervisionava anche tutti gli aspetti dello sviluppo della griffe transalpina, dall’ideazione dei vestiti e del sito Internet del marchio YSL, fino ai servizi fotografici delle campagne pubblicitarie. L’anno scorso il fatturato di Saint Laurent è progredito del 25% su base comparabile, per raggiungere gli 1,5 miliardi di euro. Al 30 giugno, il fatturato (a dati comparabili) era aumentato di quasi il 20%, a 808,2 milioni di euro, avvicinandosi così al suo obiettivo di medio termine di 2 miliardi di euro di giro d’affari annuo e di 3 miliardi di euro a medio termine. Per fare un confronto, Gucci realizza un fatturato annuo di 6,2 miliardi di euro, superiore a quelli di Hermès e di Christian Dior, che realizzano ciascuno un fatturato annuale di 5,5 miliardi di euro.
 
Da sette anni, Saint Laurent sta registrando una crescita impressionante a due cifre e si espande in modo aggressivo, aprendo una ventina di boutique all’anno, puntando alle location più belle. Tuttavia, la crescita delle vendite, che in precedenza aveva raggiunto livelli stratosferici del 70%, si è normalizzata nel corso degli ultimi trimestri.
 
Lo stilista belga presenterà la sua nuova collezione alla Settimana della Moda di Parigi martedì, mentre Hedi Slimane, che è passato a Celine come direttore creativo all’inizio di quest’anno, svelerà la prima collezione per il marchio francese venerdì prossimo.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER