×
1 375
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Pubblicato il
30 ott 2018
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Anita Bilardi: crescita in doppia cifra anche nel 2018

Pubblicato il
30 ott 2018

Il marchio italiano di borse di medio-alta gamma Anita Bilardi, fondato 9 anni fa dalla designer (con formazione da scenografa) Giuliana Guiso, si è rivolto da subito ai mercati esteri, puntando in particolare sul Giappone, ma dallo scorso anno ha deciso di dedicarsi anche all’Italia, entrando nei negozi La Rinascente di Milano, Padova, Roma Tritone e Roma Fiume e in altri 150 clienti multimarca del Bel Paese, concentrandosi volutamente in pochi punti vendita per città, a volte uno solo, ma di alto livello (per esempio, San Carlo a Torino o Fiacchini a Forte dei Marmi, ma anche Le Follie Shop, Raho Avantgarde o Vietti). Oggi la sua distribuzione in Asia è cresciuta, e quest’anno Anita Bilardi ha raggiunto nuovi Paesi.

Anita Bilardi, una delle borse della linea "Picasso", in vendita su Le Follie Shop


All’estero, Anita Bilardi è arrivato quest’anno a distribuirsi in 90 negozi multibrand in Giappone (Isetan, Takashimaya, Estnation o Tomorrowland), e in Europa in oltre 100 store multimarca. Il brand possiede anche un corner nei grandi magazzini Printemps a Parigi. I prodotti Anita Bilardi sono venduti in tutti i principali mercati mondiali di Europa (Russia esclusa), Asia, America (Messico escluso), dove a stagioni alterne ha lavorato con Anthropologie (“con il quale dovremmo ricominciare a collaborare da questa stagione”, afferma la Guiso) e anche Oceania, con l’Australia - ingresso distributivo più recente -, e l’Africa (in Sudafrica). Numerosi anche gli sbocchi online in cui sono reperibili le borse di Anita Bilardi, come Yoox.
 
Il nome del marchio è dedicato alla bisnonna della Guiso, che disegnava borse. “Ho trovato una borsa in lana fatta da lei e allora ho deciso di proseguire questa sua eredità”, dice la designer a FashionNetwork.com. Il marchio punta molto sulla ricerca dei materiali e attualmente vanta un catalogo di 130 referenze. Tornando al retail, “oltre ad avere il corner ai Printemps, puntiamo su una strategia di pop-up che apriamo di volta in volta in tante zone, spesso a Tokyo, dove sotto Natale ne inaugureremo un altro, e poi siamo da Harvey Nichols a Hong Hong. In passato abbiamo collaborato anche con Beymen in Turchia”, dice la Guiso.

Il fatturato 2017 di Anita Bilardi (che Giuliana Guiso preferisce non comunicare) è cresciuto in doppia cifra, e la previsione è per un incremento in double digit anche per il 2018, visto l’inaspettato successo ottenuto proprio sul mercato domestico dell’Italia, in cui in una stagione è stato ottenuto lo stesso giro d’affari registrato nell’intero anno precedente, con riassortimenti costanti. “Il prodotto in Rinascente non è andato in saldo”, ricorda orgogliosamente la Guiso.

Anita Bilardi, una delle borse della linea "Picasso", in vendita su Vietti Shop


Primo mercato di riferimento è il Giappone con il 70% del giro d’affari, secondo è l’Italia. L’azienda realizza anche una produzione in private label su commissione e può modificare i suoi modelli su richiesta del cliente. Sono piccoli spot che non incidono notevolmente sul business, ma che in passato sono stati fatti per clienti come Lanvin, ricorda la stilista.
 
“Ad orizzonte 2020-21 il nostro intento è di diventare un brand”, afferma Giuliana Guiso, “anche mantenendo il giro d’affari attuale, ma facendo capire a chi compra che Anita Bilardi ha un’identità vera e non copia. E che ci riesce soprattutto grazie alla trasformazione della materia prima, cioè sapendo lavorare una pelle normale. Possono anche copiarti il tipo di borsa, ma non possono copiarti quel tipo di materiale o di lavorazione”, conclude la designer.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.