×
1 376
Fashion Jobs
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 mag 2022
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Andam: 13 candidati in lizza per l'edizione 2022

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 mag 2022

Chi vincerà i cinque trofei Swarovski ideati da Egonlab lo scorso anno? Il concorso Andam rivolto ai giovani fashion designer prepara la sua edizione 2022 con un'organizzazione rafforzata, dotata di un montepremi totale di 550.000 euro per i vincitori delle diverse categorie. Per questa 33a edizione, i 33 membri della giuria, composta da 21 membri permanenti (Bruno Pavlovsky di Chanel che presiede questa edizione, Michael Kliger di MyTheresa, Sydney Toledano di LVMH Fashion Group...) e 12 membri ospiti (il rapper Abd Al Malik, il designer Stéphane Ashpool, la coreografa Blanca Li...) dovranno decidere tra i 13 finalisti selezionati.

“Sono molto orgoglioso del forte coordinamento dei nostri sponsor privati ​​e istituzionali, francesi e internazionali, che, tutti insieme, consentono agli Andam Fashion Awards di raggiungere una dotazione eccezionale di 620.000 euro (con i 70.000 euro già assegnati al vincitore della categoria Innovazione, ndr.)”, spiega Nathalie Dufour, fondatrice e direttrice dell’Andam. “Voglio rendere omaggio all’expertise e ringraziare l'impegno dei membri della nostra giuria, che hanno selezionato 13 talentuosi finalisti dai progetti creativi unici e dalla visione impegnata alquanto singolare”.

Lukhanyo Mdingi - DR


Sono quindi in sette a candidarsi per il Gran Premio e il Premio Speciale, dotati rispettivamente di 300.000 e 100.000 euro. L'anno scorso la britannica Bianca Saunders ha vinto il primo premio. Anche quest'anno, diversi nomi in finale sono già piuttosto noti, come il designer sudafricano Lukhanyo Mdingi, che lo scorso anno ha vinto il riconoscimento dedicato a Karl Lagerfeld del Prix LVMH, cui si aggiungono le ispirazioni caraibiche di Botter, il cui duo creativo Rushemy Botter e Lisi Herrebrugh ha recentemente lasciato la direzione artistica della maison Nina Ricci, ma ci sono anche i creativi svizzeri di Ottolinger, Christa Bösch e Cosima Gradient, che dal 2017 presentano regolarmente le proprie collezioni a Parigi.

In questa rosa si trova anche il marchio americano di prêt-à-porter femminile Peter Do, attivo dal 2018 come collettivo multiculturale che opta per una reinterpretazione della creazione sartoriale. I fratelli Julius e Victor Juul rivendicano, con il loro marchio Heliot Emil, di alimentare un dialogo tra la forma e la funzione dell'abbigliamento, utilizzando per questo delle innovazioni tecnologiche. Quanto a Robert Wun, nato a Hong Kong e basato a Londra, ha iniziato la propria attività nel 2014: “Attraverso l'interazione tra silhouette scultoree e un approccio futuristico allo stile, punto a creare collezioni che raccontino storie ed esplorino l'idea di visibilità e liberazione”, dice. Completa questa selezione Cool TM, fondata a Parigi nel 2019 da Thomas Monet (ex Faith Connexion, passato anche da Yiqing Yin e Balmain), con uno stile che porta con sé una proposta colorata e ottimista.

I fratelli Juul, di Heliot Emil - DR


Per il premio Pierre Bergé sono in lizza tre finalisti: Benjamin Benmoyal, che abbiamo visto entrare nel calendario della Paris Fashion Week lo scorso anno, ma che recentemente ha anche firmato una straordinaria collaborazione con La Redoute; Bluemarble di Anthony Alvarez, lanciato nel 2019 e presente nella prima giornata della prossima Fashion Week di moda maschile; e Boyarovskaya, che dal 2016 mescola le visioni della stilista bielorussa Maria Boyarovskaya, che ha lavorato per Givenchy, e del fotografo di moda ucraino Artem Kononenko.

Il duo alla base di Boyarovskaya - DR


Il premio dedicato agli accessori dovrà decidere tra il nuovo brand del direttore creativo Serge Ruffieux, 13 09 SR, l'etichetta di sneakers dell'omonima designer rumena Ancuta Sarca e le creazioni dell'artista gioielliera Dolly Cohen.

Ancuta Sarca - DR


Il premio per l'innovazione è già stato assegnato all'azienda specializzata nella tintura Ever Dye. La finale si svolgerà il 30 giugno.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.