American Vintage: focus su Cina e Usa e primo monomarca a Milano

American Vintage, brand francese fondato nel 2005 da Michaël Azoulay, conferma il suo interesse per il mercato italiano annunciando la volontà di aprire, probabilmente entro quest’anno, il suo primo monomarca a Milano, dopo quelli inaugurati negli scorsi anni a Roma, Firenze e Verona.

Una t-shirt American Vintage per la PE19
 
“Stiamo cercando la location più adeguata”, ha spiegato a FashionNetwork.com Franck Menegaux, Communication Manager di American Vintage. “Oltre ai nostri monomarca, in Italia siamo presenti in 250 negozi multibrand; vogliamo espandere anche la rete wholesale, ora concentrata maggiormente da Roma in su, e sviluppare anche il Sud Italia”.
 
Oltre al nostro Paese, per il 2019 American Vintage ha nel mirino anche Stati Uniti e Cina, dove sono previste entro l’autunno un opening a New York e uno in una grande città cinese, non ancora definita.
 
“In Europa siamo presenti un po’ dappertutto: oltre a Francia, il nostro primo mercato con una quarantina di punti vendita, Germania e Spagna, dove contiamo rispettivamente 12 e 11 store, siamo anche in Belgio, Paesi Bassi, Inghilterra”, ha proseguito il manager. “Lavoriamo anche con Emirati Arabi, Hong Kong e Singapore”.

American Vintage, AI 19-20
 
In occasione di Pitti Uomo 95, American Vintage ha presentato le collezioni uomo e donna della primavera/estate 2019: “Lavoriamo sulla stagione successiva, i nostri capi hanno una flessibilità tale da poter essere utilizzati in tutte le stagioni”, ha spiegato Menegaux. “Questa collezione vede un ritorno alle origini del brand e ai suoi capi basici, come le maglie e il jersey, con materiali molto morbidi e confortevoli da indossare. Abbiamo creato anche una linea di t-shirt in cotone Supima con un packaging e un espositore particolari, che arriveranno a febbraio nei nostri negozi”.
 
Fondato nel 2005 come brand femminile, American Vintage ha lanciato nel 2008 la sua prima proposta uomo, diventata dal 2015 una vera e propria collezione completa: “La linea uomo sta crescendo molto, così come l’e-commerce, che abbiamo avviato nel 2008 ed è gestito da un team interno”.
 
American Vintage ha chiuso il 2018 con un fatturato di 120 milioni di euro, in crescita del 18% circa rispetto al 2017.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Distribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER