Amazon in volata verso 1.000 miliardi di dollari di valore

Amazon aggiorna e i suoi record storici e vola verso i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione. Il colosso di Jeff Bezos chiude a Wall Street in progresso del 3,38% a 1.998,10 dollari per azione: al traguardo dei 1.000 miliardi di dollari di valore, sfondato finora solo da Apple, mancano 'solo' 26 miliardi di dollari.

Reuters

Dall'inizio dell'anno Amazon è salita del 71%. E dalla fine del 2014 del 550%, guadagnando 800 miliardi di dollari di valore. A spingere i titoli nella seduta del 19 agosto la revisione al rialzo del prezzo di riferimento da parte di Morgan Stanley a 2.500 miliardi di dollari: un rialzo legato alla fiducia nelle prospettive di crescita della società. 

La banca ha alzato anche del 14% il prezzo di riferimento di Google, che chiude la seduta a Wall Street in progresso dell'1,47%. Vola anche Apple, che avanza dell'1,49%, aggiornando i propri record.

La volata di Amazon e Google arriva nonostante le ripetute critiche di Donald Trump, che nelle ultime ore ha attaccato ripetutamente Mountain View e i social media, accusandole di essere politicizzate. Le critiche ad Amazon riguardano invece le troppo poche tasse pagate ma, indirettamente e non, nel mirino del Presidente c'è il Washington Post di Bezos.

A puntare il dito più volte contro Amazon è anche Bernie Sanders, il senatore democratico del Vermont ed ex candidato alla presidenza. Sanders nelle ultime ore è tornato a criticare le condizioni non sicure di lavoro nei magazzini di Amazon: '“Non sono solo i bassi salari a preoccupare. Ci sono anche informazioni sulle condizioni di lavoro'', ha spiegato il senatore, secondo il quale la petizione per chiedere a Bezos un aumento dei salari per i lavoratori di Amazon ha raccolto già 105.000 firme. Critiche che non fermano la corsa di Amazon in Borsa.

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER