Amazon batte le stime di Wall Street, profitti record

Amazon batte le attese di Wall Street e chiude il 2018 con un quarto trimestre in cui ha messo a segno entrate e profitti record con utili maggiori al previsto, sfruttando anche il buon dato delle vendite nella stagione delle feste di fine anno. Nelle casse del gigante dell'e-commerce fondato da Jeff Bezos sono finiti 72,4 miliardi di dollari (63,1 miliardi di euro), contro i 71,9 miliardi delle stime, un balzo del 20% rispetto all'anno precedente. Gli utili netti sono stati pari a 3,03 miliardi di dollari (2,64 miliardi di euro) o 6,04 dollari per azione, contro gli 1,86 miliardi di dollari dell'ultimo trimestre del 2017.

Photo: Reuters

A trainare sono stati anche i guadagni sul fronte della pubblicità, un vero e proprio boom di ricavi, e quelli relativi ai servizi come quello del cloud computing. Aspetti questi che ultimamente hanno spesso compensato il rallentamento nelle vendite al dettaglio tradizionali.

Per quel che riguarda le previsioni per il primo trimestre di quest'anno, il gigante di Seattle stima un leggero calo delle vendite con entrate tra i 56 e i 60 miliardi di dollari (49 e 52 miliardi di euro), rispetto ai 60,83 miliardi previsti.

Amazon ha quindi chiuso il 2018 con entrate complessive per 232,9 miliardi di dollari (203 miliardi di euro), superando la soglia psicologica dei 200 miliardi di dollari per la prima volta. Gli incassi si sono attestati sui 21 miliardi di dollari (18 miliardi di euro), con un balzo del 51% rispetto all'anno precedente. Nelle contrattazioni after hours a Wall Street il titolo del gruppo dopo un primo balzo è arrivato a cedere oltre il 2%. 

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Business
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER