×
725
Fashion Jobs
EDAS
Accounting Supervisor
Tempo Indeterminato · ROMA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci_Global Client Services Program Manager
Tempo Indeterminato ·
PAGE PERSONNEL ITALIA
Product Manager Magliera Donna- Luxury- Monza
Tempo Indeterminato ·
MASSIMO ALBA SRL
Responsabile Programmazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Controller
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Indirect Procurement Manager
Tempo Indeterminato · BOLZANO
THUN SPA
Head of Sales & Marketing Logistics
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Commerciale Estero Donna
Tempo Indeterminato · CARPI
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Coordinatrice/Coordinatore di Campionario
Tempo Indeterminato · CARPI
MAGLIFICIO FERDINANDA SRL
Pianificatore e Controllo Produzione
Tempo Indeterminato · VAZZOLA
MARALD SPA
e - Commerce Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Retail Customer Manager (m/f)
Tempo Indeterminato ·
HAVAIANAS
Legal Manager
Tempo Indeterminato · MADRID
AXL
Category Buyer Responsabile Facility
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci - Digital Gucci.Com & Concessions General Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Junior Retail Stock Planner- Canale Ecommerce
Tempo Indeterminato ·
STEWART
Export Area Manager Europa
Tempo Indeterminato · REGGELLO
CONNECTHUB DIGITAL
Senior Sap Consultant
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
Customer Success Specialist Tedesco Madrelingua
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Sales Director Menswear Department
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
14 ott 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Ama Pure: focus su Cina e USA, nuovo e-commerce e prima stola tinta con colori vegetali

Pubblicato il
14 ott 2020

Il coronavirus non ferma la creatività e l’artigianalità italiane. Il CEO Gian Marco Tavani ha raccontato a FashionNetwork.com i numerosi progetti del suo brand Ama Pure, marchio carpigiano di stole e maglieria in cashmere made in Italy.

Gian Marco Tavani, CEO di Ama Pure

 
“Come un po’ per tutti, il manifestarsi della pandemia ha avuto inizialmente un impatto anche sui nostri ordini, che però si sono in seguito ripresi; in particolare, con la campagna vendita AI 2020-21 abbiamo recuperato bene, è andata meglio rispetto allo scorso anno”, spiega Tavani. “Durante il lockdown abbiamo dovuto ingegnarci per ovviare alla chiusura dei negozi e all’impossibilità di viaggiare per presentare le collezioni ai clienti. Abbiamo allestito un set presso la nostra sede a Carpi per effettuare presentazioni tramite la piattaforma Zoom; inoltre, abbiamo deciso di potenziare il nostro e-commerce, affidandone la gestione a una struttura specializzata”.
 
Il lancio del nuovo e-store di Ama Pure, realizzato con una tecnologia più avanzata e compatibile con diverse piattaforme, è previsto per questa settimana; oltre a essere attivo in tutto il mondo, il negozio virtuale sarà collegato a Instagram, consentendo gli acquisti direttamente dal social network.

Per quanto riguarda la distribuzione fisica, il marchio ha recentemente siglato un accordo con Lane Crawford che prevede l’ingresso di Ama Pure in tutti i department store della catena a Hong Kong e in Cina continentale. “Eravamo già presenti in uno dei negozi Lane Crawford a Hong Kong; il nuovo accordo rafforza questa partnership e per celebrare il nostro rapporto con l’Oriente, con la campagna di comunicazione PE 2021, girata a Capri, abbiamo introdotto per la prima vola un volto asiatico”, prosegue il manager.

Ama Pure, autunno/inverno 2020-21

 
Oltre alla Cina, Ama Pure si sta focalizzando sugli Stati Uniti, dove è presente in due showroom multimarca, a New York e a Los Angeles, che viste le difficoltà per i buyer di recarsi fisicamente in showroom si sono inventati una modalità di vendita particolare, dal sapore un po’ “vintage”, come spiega Tavani: “Per presentare le collezioni ai clienti, hanno girato il territorio americano con un camper argentato, in pieno stile USA. Grazie a questa inusuale campagna vendita, siamo entrati in una decina di nuovi negozi, tra cui Stanley Korshak, store molto importante di Dallas, ma anche Pitkin ad Aspen e Vermillion in North Carolina. Oggi Ama Pure è presente in una trentina di multimarca americani, oltre che da Saks Fifth Avenue a New York”.
 
Per quanto riguarda l’Italia, con l’AI 2020-21 la griffe carpigiana fa il suo ingresso in Rinascente, a Milano, Firenze e Roma; altri nuovi mercati aperti con l’attuale stagione invernale, e che già stanno rispondendo molto bene al prodotto, sono la Germania e il Marocco. “Il nostro è un prodotto trasversale: la sua leggerezza e il suo calore lo rendono adatto a tutte le stagioni e anche ai Paesi caldi, oltre che a quelli con un clima più rigido”, precisa il CEO.
 
Sul fronte prodotto, Ama Pure, che per quanto riguarda materiali utilizzati e tipologia di lavorazioni è da sempre attento all’ambiente, lancerà con la prossima primavera/estate la sua prima stola in cashmere tinta con colori vegetali: “Il nostro modello porta ancora più in là il livello di sostenibilità di un prodotto di questo genere: per fissare il colore di origine vegetale non abbiamo usato gli acidi normalmente utilizzati, che hanno ovviamente un impatto sull’ambiente, ma una tipologia di lavorazione ad alte temperature, che oltretutto conferisce alla sciarpa un sapore più ‘used’, molto apprezzato da chi ha già visto il primo campione. Per questo primo test abbiamo scelto una colorazione al mirtillo; il nostro obiettivo è di arrivare in futuro a una vera e propria linea di stole tinte con colori vegetali”, prosegue il manager.

Ama Pure, autunno/inverno 2020-21

 
Altra novità di prodotto è il “travel kit” di Ama Pure, composto da slippers, maschera da notte e, a scelta, una stola, un plaid o una coperta 100% cashmere (la parte della maschera a contatto con gli occhi è invece in seta); considerando il momento particolare che stiamo attraversando, la proposta può essere anche interpretata come un “home kit”, per chi vuole “coccole” di lusso a casa propria.
 
E per quanto riguarda il futuro della griffe più a lungo termine? “Abbiamo piani di crescita ambiziosi e siamo aperti a valutare eventuali investimenti esterni, da parte di realtà interessate al nostro progetto, in linea con i nostri valori e in grado di supportarci nella crescita”, conclude Tavani.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.