Altaroma svela i finalisti dell’edizione 2019 di Who’s on Next

Altaroma ha annunciato i finalisti per le categorie ready-to-wear e accessori della 15esima edizione di Who’s on Next, il progetto di scouting realizzato in collaborazione con Vogue Italia, che si svolgerà dal 4 al 7 luglio prossimi presso il PratiBus District di Roma, in viale Angelico 52.

altaroma.it
 
Per la categoria abbigliamento, i finalisti sono: Bav Tailor, marchio 100% made in Italy fondato nel 2015 dall’omonima designer di origini indiane, ma nata a Londra, caratterizzato da materiali naturali o riciclati certificati e da silhouette pure e geometriche ispirate al design, all’architettura e alle filosofie orientali; Daniele Carlotta, brand 100% made in Italy che porta il nome del designer ragusano che l’ha fondato, il cui mood nasce dall’incontro tra la strada e le grandi pagine della storia della moda; Federico Cina, fondato nel 2016 dall’omonimo designer cesenate, allora ancora studente, vincitore nel 2017 del Fashion Clash Festival a Maastricht.
 
A contendersi la vittoria per il ready to wear saranno inoltre Jing Yu, fondato dall’omonima designer, nata in Cina e trasferitasi a Milano, con le sue creazioni prodotte a Pavia dallo stile minimalista e innovativo; e Twins Florence, il marchio di lusso di nuova generazione creato da Linda Calugi, che riflette un’estetica contemporanea e androgina con prodotti realizzati a mano da artigiani italiani.
 
Sul fonte accessori, i finalisti della prossima edizione di Who’s on Next saranno: Hibourama, nato nel cuore di Roma dalle menti creative e imprenditoriali di Maila Ferlisi e Rachele Mancini, con le sue borse realizzate a mano in Italia e contraddistinte da borchie placcate e preziosi ricami; Iuri, fondato da Jure Stropnik, designer originario della Slovenia e basato a Milano, che propone borse e accessori dall’identità pura, geometrica e ispirata all’architettura, alla cultura contemporanea e al mondo del design; Maiorano, brand contemporaneo di calzature di lusso fondato a Roma, che si propone di fondere il design moderno con la produzione tradizionale italiana; e Nahiot Hernandez, marchio creato dall’omonima designer di origini venezuelane, che combina la tradizione artigianale con la contemporaneità, per accessori caratterizzati da una struttura minimalista.
 
Nell’ambito del Premio Franca Sozzani, Altaroma e Vogue Italia riconosceranno ai due vincitori un premio in denaro del valore complessivo di 20.000 euro, da suddividere in parti uguali, e due momenti di incontro con i propri esperti nell’arco del prossimo anno. CNMI darà al vincitore della categoria abbigliamento la possibilità di sfilare o presentare la propria collezione in occasione di Milano Moda Donna a settembre 2020, mentre il vincitore per gli accessori potrà esporre al “Fashion Hub Market”, sempre durante la fashion week. Infine, Pitti Immagine offrirà a entrambi i vincitori il premio “Pitti Tutorship”: una collaborazione di sei mesi per supportare tutte le attività necessarie al consolidamento dei brand.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriLusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriCreazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER