×
754
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Technical Sales - Adesivi - Chimica - Home Office
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Plant Controller
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
E-Commerce & Content Manager
Tempo Indeterminato · VICENZA
MICHAEL PAGE ITALIA
Sales Manager Italia - Produzione Abbigliamento Conto Terzi
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Impiegato Ufficio Tesoreria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Gaming Projects Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Art Direction - Watches & Jewelry
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
HR Retail Business Partner
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DIESEL
Global Digital Content Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
THUN SPA
Head of Demand Management
Tempo Indeterminato · BOLZANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Digital ed E-Commerce Per Brand Sneakers Veneto
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Collezione Maglieria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Associate Leather Goods Merchandising Manager
Tempo Indeterminato ·
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Abbigliamento Romania
Tempo Indeterminato · MODENA
MANPOWER PROFESSIONAL
Export Manager Arredamento Design
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · PADOVA
DIESEL
E-Commerce & Omnichannel Project Manager
Tempo Indeterminato · BREGANZE
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sales Manager
Tempo Indeterminato · VICENZA
FOURCORNERS
Responsabile Area Acquisti
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Analista Funzionale Microsoft Dynamics ax/365
Tempo Indeterminato · MODENA
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Ict
Tempo Indeterminato · TREVISO
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
18 feb 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Altaroma fa sistema con Milano e Firenze. “Salviamo l'artigianato”

Di
Ansa
Pubblicato il
18 feb 2021

Roma con Altaroma come "incubatore" dei giovani talenti, Milano con il prêt-à-porter e Firenze con i saloni di Pitti, fanno sistema per superare la crisi del settore causata dalla pandemia. Un miracolo, quello della sinergia tra le tre città italiane della moda, a lungo auspicato e ufficializzato in un talk show sul tema dell'artigianato, che ha dato il via alla rassegna digitale di Altaroma, in programma dello Studio 12 di Cinecittà fino a sabato 20 febbraio.

Silvia Venturini Fendi, presidente di Altaroma


"Grazie alle istituzioni e ai soci che ci sostengono”, ha detto la presidente di Altaroma Silvia Venturini Fendi, artefice del riposizionamento del ruolo di Roma, nel nuovo equilibrio tra le tre piazze della moda, “abbiamo potuto realizzare un calendario digitale di eventi che proseguirà con Firenze e Milano. È l'inizio di un'organizzazione tripolare. Se la collaborazione sarà decisa e continuativa la crisi si potrà superare. Il futuro passa attraverso un approccio di sistema, sperando che questa direzione possa guidare anche il governo nelle sue azioni di sostegno".

"Il ruolo di Roma non è competitivo con Milano e Firenze”, ha aggiunto, “anche se l'Italia è un Paese di campanili. Ma le diversità possono essere la sua forza. A Roma spetta il ruolo dell'incubatore del nuovo e della conservazione della tradizione dell'artiginato. Altaroma sostiene imprese molto piccole che vengono dal Sud, fondate soprattutto da donne".

"Grazie a Silvia Fendi per il suo ruolo non facile di traghettatore”, ha commentato la sindaca di Roma Virginia Raggi, “Roma ha un'identità composita. Abbiamo una grande eredità storica e una vocazione a guardare al futuro. Il legame tra Roma, Milano e Firenze può portare valore aggiunto. Altaroma sta facendo un grandissimo lavoro sui giovani fashion designer. È punto di riferimento per loro, per chi li guarda e per chi li cerca".

Poi le novità del Campidoglio rispetto al tema del talk: "Abbiamo individuato la Città dell'Altra Economia e un'area a Ponte di Nona come luoghi dedicati all'artigianato. La Città dell'Altra Economia sarà la Città delle arti applicate, a Ponte di Nona stiamo creando un distretto degli artigiani".

"Ci sono sempre meno artigiani che popolano il centro storico di Roma", ha ricordato Lorenzo Taglivanti, presidente della Camera di Commercio di Roma, socio di maggioranza di Altaroma di cui fanno parte anche il Comune di Roma e la Regione Lazio. "Nel 1991 un censimento Istat”, ha aggiunto, “segnalava nel centro di Roma 5mila botteghe artigiane. Nel 2000 nel centro storico erano meno di 2mila. Oggi meno di mille. Le botteghe artigiane vanno reintrodotte nel centro storico".

"Con la pandemia rischiamo di perdere molti artigiani”, ha detto il presidente della Camera della Moda Italiana Carlo Capasa. I brand stanno facendo molto, ma non basta. Abbiamo chiesto al governo aiuti veri in un momento di grave difficoltà. Dobbiamo intervenire con ristori veri con il Recovery Fund. Come Camera Moda abbiamo stretto un accordo con Confartigianato e stiamo chiedendo a Cassa Depositi e Prestiti di aiutare gli artigiani".

"Sono 10mila i ragazzi che frequentano scuole superiori”, ha reso noto Raffaello Napoleone, Ad di Pitti Immagine e membro del Cda di Altaroma, parlando di formazione, “rispetto agli 880mila della Germania e ai 240mila della Francia. Oggi fare artigianato è complicato. La piattaforma digitale è difficile per i piccoli artigiani che devono mettersi assieme in piccoli gruppi e hanno bisogno di visibilità. Cose che noi forniamo a Firenze con i nostri saloni".

"Il settore già prima del covid aveva la necessità d'innovarsi e di trasformarsi”, ha detto l'assessore allo Sviluppo economico Innovazione e Start up della Regione Lazio Paolo Orneli, “per poter continuare a competere, crescere e dare prestigio all'Italia. Boosty our ideas è nel quadro d'iniziative che abbiamo messo in campo quando è esplosa la pandemia, accanto al sostegno alle imprese in difficoltà rispetto al quale la Regione Lazio ha investito oltre 500 milioni di euro, risorse andate ad integrarsi ai ristori nazionali previsti".

Infine il presidente di Ice, Carlo Maria Ferro, ha ricordato che l'Istituto per il Commercio con l'Estero "supporta le piccole imprese con un network di 26 marketplace e con operatori per il business-to-business".

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.