Alta Moda a Parigi: un programma ricco in cui spicca il ritorno di Balmain

La Settimana della Haute Couture parigina ha svelato il suo calendario di gennaio che mostra, ancora una volta, un programma allettante, tra griffe storiche rinomate per il loro savoir-faire tradizionale, numerose etichette internazionali e marchi più giovani e d’avanguardia, come il giapponese Yuima Nakazato, che torna sulle passerelle parigine con la sua “digital-couture” dopo aver saltato la sessione di luglio.

Prêt-à-porter Balmain per la Primavera-Estate 2019 - © PixelFormula

Il programma ufficiale della haute couturededicata alle collezioni per la primavera-estate 2019 accoglierà da lunedì 21 a giovedì 24 gennaio 2019 31 case di moda, contro le 34 dello scorso luglio, in cui tre giorni intensi sono seguiti da una mezza giornata di sfilate.
 
Al fianco di grandi nomi come Dior, Chanel, Armani, Givenchy, Valentino ed Elie Saab, è senza dubbio lo show di Balmain Paris che dovrebbe costituire la principale attrazione della settimana. La casa di moda francese torna sulle passerelle dell’Alta Moda dopo 16 anni d’assenza.
 
L’ultimo défilé di Haute Couture della griffe risale infatti al 2002, quando Oscar de la Renta ne era lo stilista. Il pubblico potrà quindi scoprire per l’occasione la prima collezione couturefirmata da Olivier Rousteing, che cura lo stile del marchio dal 2011. Lo show si svolgerà la sera di mercoledì 23 gennaio nel nuovo flagship Balmain, che aprirà per l’occasione al 374 di rue Saint-Honoré.
 
Mentre la Settimana dell’Alta Moda si arricchisce di 2 nuovi marchi come Balmain e Yuima Nakazato, in compenso non ne conta più altri 5 che figuravano nel precedente calendario di luglio 2018. A cominciare dal couturiermarocchino Noureddine Amir, che aveva fatto il suo debutto sul podio dell’Alta Moda parigina la scorsa stagione, e dalla stilista francese Adeline André, che non sfila tutte le stagioni nel calendario della haute couture.
 
Mancano all’appello anche la stilista d’origine russa, ma nata a Tel Aviv, Galia Lahav, specializzata in abiti da sera e da sposa, l’italiano Maurizio Galante, spostatosi a Parigi dal 1996, e Fendi, che abitualmente sfila in luglio con la propria collezione di pellicce invernali.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Sfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER