Alrosa: il gigante russo dei diamanti torna a fare utili

Il colosso russo dei diamanti Alrosa ha annunciato di essere tornato a generare utili nel terzo trimestre, grazie alla confermata ripresa del mercato delle pietre preziose.

Proprio un bel trimestre per il diamante siberiano - Alrosa

Il gruppo con sede in Jacuzia (Siberia orientale) ha ottenuto un utile netto di 26,6 miliardi di rubli (388 milioni di euro al tasso di cambio di lunedì), contro la perdita di 15,2 miliardi di rubli registrata un anno fa.

All'epoca il gruppo aveva patito sia gli effetti del crollo del rublo, che ha portato alla rivalutazione di alcuni finanziamenti creditizi, sia le conseguenze della frenata del mercato dei diamanti, in parte dovuta al rallentamento dell'economia cinese.

Un anno più tardi, dopo una prima ripresa già registrata nei primi mesi dell'anno, "la ripresa della domanda di diamanti ha portato a un incremento dei volumi di vendita e ha ridotto gli stock", ha sottolineato Andrej Jarkov, il direttore generale di Alrosa, in un comunicato.

Il fatturato del gruppo, che per la maggioranza è posseduto dalle autorità statali russe, è aumentato del 70%, a 68,9 miliardi di rubli (un miliardo di euro). L'utile operativo è più che raddoppiato, arrivando a 33,7 miliardi di rubli (492 milioni di euro).

"Le misure di controllo dei costi hanno permesso di mantenere a un livello minimo l'incremento dei nostri costi di produzione", ha aggiunto Andrej Jarkov, il quale ha poi sottolineato che i risultati ottenuti hanno creato "sufficienti liquidità per aumentare i dividendi versati agli azionisti ed anticipare il rimborso del nostro debito".

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

GioielleriaBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER