×
1 519
Fashion Jobs
CAMICISSIMA
Magento Specialist 2.4
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Real Estate Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci- Corporate Image Department Director
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager East Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MANDARINA DUCK
Ecommerce Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
Di
Ansa
Pubblicato il
12 mag 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Allarme liquidità, pressing delle imprese

Di
Ansa
Pubblicato il
12 mag 2021

Continuare a garantire la necessaria liquidità alle imprese. È l'appello che arriva dalle associazioni che rappresentano le aziende di diversi settori che, con una lettera congiunta inviata alle istituzioni italiane, vanno in pressing sul governo perché il prossimo decreto sostegni assicuri le giuste risposte ad attività su cui la crisi sanitaria determinata dal Covid "continua a incidere negativamente".

Foto/Cna


Nella lettera, firmata da 16 sigle (Abi, Alleanza delle Cooperative Italiane - Agci, Confcooperative, Legacoop -, Casartigiani, Agricoltori Italiani, Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane, Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confedilizia, Confesercenti, Confetra, Confimi Industria, Confindustria e Copagri), le rappresentanze delle imprese chiedono che il Dl in corso di definizione contenga "misure di semplice applicazione, che siano effettivamente efficaci e immediatamente operative, senza prevedere l'emanazione di una regolamentazione secondaria per la piena operatività".

In particolare, sulla liquidità, le imprese chiedono una proroga delle cosiddette moratorie, oltre alla necessità che siano di automatica applicazione, evitando complicazioni burocratiche. Sul fronte dei finanziamenti garantiti, poi, le imprese ritengono "ineludibile" una proroga delle misure del dl Liquidità in coerenza con la proroga dal Temporary Framework. Essenziale anche il prolungamento della durata dei finanziamenti garantiti: le imprese suggeriscono di portarla ad "almeno 10 anni", ma senza dimenticare che "ci sono settori particolarmente colpiti che hanno urgente necessità di interventi più incisivi, anche modificando le regole del Temporary Framework".

Non vanno invece modificate le modalità di accesso al Fondo di Garanzia Pmi e le garanzie Ismea, chiedono le imprese, sollecitando anche di "favorire operazioni di rinegoziazione del debito, attraverso idonei strumenti di garanzia". Necessario, infine, equiparare le condizioni di accesso alla 'Garanzia Italia' a quelle previste per il Fondo di garanzia pmi e ampliare l'accesso ai sostegni alla liquidità anche alle aziende ammesse a piani di ristrutturazione prima della pandemia.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.