×
627
Fashion Jobs
THUN SPA
Regional Manager DACH Area
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager Spain
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager France
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Head of Sales ww – Luxury Jewelry
Tempo Indeterminato · MILAN
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Footwear Technician - China Resident
Tempo Indeterminato · QUANZHOU
DAINESE SPA
International Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · COLCERESA
EXPERIS S.R.L.
District Manager Premium Brand
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENTIAL
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
INTIMAMEDIAGROUP
International Sales & Marketing
Tempo Indeterminato · CORSICO
DMAIL
Digital Specialist Dmail
Tempo Indeterminato · PONTASSIEVE
ADECCO ITALIA SPA
Area Manager Marche/Umbria/Abruzzo
Tempo Indeterminato · ANCONA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Junior Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Programmatore Shopify
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO ALBA SRL
Responsabile Programmazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Esperto Commerciale Import/Export Russian Speaker - Azienda Moda Luxury
Tempo Indeterminato · VARESE
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Global Training Content Creator
Tempo Indeterminato · MILANO
MANTERO SETA
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Showroom Luxury Forniture - Parma
Tempo Indeterminato · PARMA
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager - Kidswear
Tempo Indeterminato · MILANO

Alibaba batte le stime durante il lockdown

Di
Ansa
Pubblicato il
25 mag 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il colosso cinese dell'e-commerce Alibaba ha registrato un aumento del 22% su base annua dei ricavi nei primi tre mesi del 2020, nonostante l'impatto economico della pandemia di Covid-19. Lo ha reso noto la società con sede a Hangzhou.

Alibaba - Ansa


I ricavi del gruppo hanno raggiunto i 114,31 miliardi di yuan (circa 14,7 miliardi di euro) nel quarto trimestre dell'anno fiscale cinese, conclusosi il 31 marzo. Alla fine dell'intero anno fiscale, i ricavi del colosso digitale si sono attestati a 509,7 miliardi di yuan (65,6 miliardi di euro), in aumento del 35% rispetto a quanto rilevato nell'esercizio precedente.

L'utile netto attribuibile agli azionisti ordinari per il quarto trimestre è invece sceso dell'88% su base annua fino a 3,16 miliardi di yuan (406 milioni di euro). La società ha attribuito questo calo per lo più a una perdita netta sui proventi derivanti da investimenti. I profitti netti dell'azienda attribuibili agli azionisti ordinari per l'intero anno fiscale si sono invece attestati a 149,26 miliardi di yuan, in aumento del 70,4% rispetto all'esercizio precedente.

Secondo il presidente e amministratore delegato Daniel Zhang, le attività complessive della società hanno proseguito la loro solida crescita, potendo contare su una base totale di consumatori attivi annui di 960 milioni di persone a livello globale, nonostante l'anno fiscale si sia concluso con un trimestre fortemente influenzato dalla pandemia.

Nonostante questi tre mesi difficili dovuti alla riduzione delle attività economiche in Cina per la diffusione dei contagi, l'azienda è riuscita comunque a raggiungere il proprio obiettivo annuo in termini di ricavi, superando i 500 miliardi di yuan di introiti. Secondo Maggie Wu, direttrice finanziaria del gruppo Alibaba, la crescita del 35% su base annua dei ricavi è stata trainata dalla solida performance delle vendite al dettaglio in Cina e dal sostenuto aumento dei ricavi generati dalle attività legate al cloud computing.

"La pandemia ha modificato in modo sostanziale i comportamenti dei consumatori e le attività aziendali, rendendo necessaria l'adozione di nuove tecnologie e la trasformazione digitale", ha spiegato Zhang.

Le vendite al dettaglio di beni di consumo sono diminuite del 19% su base annua in Cina nei primi tre mesi del 2020, a causa dell'epidemia da nuovo coronavirus. Le vendite su Internet sono rimaste relativamente stabili, segnando un calo dello 0,8% su base annua, vista la scelta dei consumatori di concludere i propri acquisti online restando a casa. Le vendite online di beni materiali sono invece aumentate del 5,9% nello stesso periodo, fino a raggiungere i 1.850 miliardi di yuan, pari al 23,6% degli acquisti totali al dettaglio conclusi nel Paese nei primi tre mesi del 2020.

Copyright © 2020 ANSA. All rights reserved.