×
1 406
Fashion Jobs
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Commerciale
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SASHA 2017 SRL
Gerente - Persona by Marina Rinaldi
Tempo Indeterminato · MILANO
HANG LOOSE SRL
Direttore Commerciale
Tempo Indeterminato · CASALE MONFERRATO
MIROGLIO FASHION SRL
Senior E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Digital Campaign Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILAN
LA DOUBLEJ
Junior Sales Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
District Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Product Development Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Taglio
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Centro Italia
Tempo Indeterminato · PESCARA
SIDLER SA
Jersey Product Manager / Luxury Brand / Ticino
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Account Manager Triveneto
Tempo Indeterminato · VICENZA
RETAIL SEARCH SRL
HR Admin & Payroll
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Senior Buyer - Fashion (Provincia Padova)
Tempo Indeterminato · PADOVA
OTB SPA
E-Commerce Accounting Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
MIA BAG
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
STELLA MCCARTNEY
Health, Safety & Environment Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità

Alessandro Enriquez affida la licenza di produzione a Grazia Bagnaresi

Pubblicato il
today 28 set 2019
Tempo di lettura
access_time 4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il talentuoso stilista di origine siciliana, ma basato a Milano, Alessandro Enriquez firma per una licenza di produzione, rendendo il suo brand ancora più strutturato. L’accordo prevede che il suo omonimo brand di abbigliamento sia prodotto e distribuito da Grazia Bagnaresi, storica azienda contoterzista di Faenza. Intanto collabora con Swatch.

Alessandro Enriquez allo stand di Super - Gianluca Bolelli - FashionNetwork.com


La produzione del denim, le cui proposte rappresentano un 20% circa delle linee disegnate da Enriquez, resterà invece localizzata in Tunisia, presso un’azienda che lavora il jeans con agenti non aggressivi per l’ambiente. Si tratta della Amina Production, costituita da un consorzio di produttori locali, che possiede stabilimenti a Baja e Tunisi.
 
Grazia Bagnaresi, azienda nata nel 1973, produce totalmente in conto terzi e in passato ha collaborato con Krizia, Emilio Pucci e MSGM. Il suo fatturato 2018 è cresciuto del 10%.

La licenza, valida per entrambe le collezioni uomo e donna, avrà una durata iniziale di sei stagioni, ovvero tre anni, rinnovabili. “L’idea è quella di espandermi sempre più sui mercati extraeuropei di Asia, Russia e Stati Uniti, potendo gestire in modo più autonomo e rapido i miei clienti sul mercato italiano - come Biffi e Banner, per indicarne solo un paio - che è sempre il mio fiore all’occhiello”, dice a FashionNetwork.com Alessandro Enriquez, che ora si appoggia su tre showroom e si aspetta che il suo fatturato raddoppi grazie a queste novità.

Un'altra creazione di Enriquez per la PE 2020 - G.B. - FashionNetwork.com


“Abbiamo appuntamenti previsti a Parigi durante la campagna vendita che riguarderanno gli USA e l’Asia”, prosegue. “La fiera Super ha fatto il resto, consentendoci di venire a contatto con professionisti che non erano clienti attivi dello showroom, fra cui uno importante e nuovo di Dubai. Anche l’e-commerce è in cantiere, ma sarà l’obiettivo del 2020”.

Enriquez aveva già licenziato la produzione ad un’azienda esterna quando il suo brand si chiamava An Italian Theory, “poi ho voluto affrontare il passaggio al mio brand omonimo in maniera indipendente”, racconta, “solo che per me era diventato abbastanza faticoso e complicato dover gestire tutto, soprattutto la parte d’attività legata agli ordini, visto che continuo ad occuparmi di tante altre iniziative e collaborazioni, perciò un’azienda che ci supportasse anche nella distribuzione (oltre che nell’evoluzione della confezione dei capi e di sperimentazione sulla parte modellistica) era diventato un bisogno impellente”.

Alessandro Enriquez per Swatch


Alla già lunga lista di partnership, Enriquez ne ha aggiunta una con Swatch, chiamata “Swatch by you”. Lo stilista ha realizzato ad hoc un disegno per il marchio svizzero di orologi ispirato alla sua collezione Primavera-Estate 2020 (la grafica dei baci che diventano macchie di leopardo) in quattro colori. L’orologio è acquistabile online fino al 17 ottobre. “È la prima volta che realizzo qualcosa legato alla collezione che ho appena presentato e che rappresenta una sorta di see now by now”, afferma Alessandro Enriquez.
 
Dal punto di vista dei materiali, dei tessuti, dei cartamodelli e dell’expertise produttiva, la prima collaborazione con Grazia Bagnaresi ha consentito di osare di più e di realizzare la produzione “in modo più rapido e diretto”, aggiunge il designer. “Si sa, il tempo a disposizione viene da una sottrazione di momenti, e una realtà di questo tipo che ci supporta ne fa guadagnare tanto. Con loro ci stiamo anche concentrando su progetti distributivi negli Emirati Arabi, in parti dell’Asia orientale e in Europa". Intanto, agli showroom milanesi Spazio 38, che cura i mercati di Italia ed Europa, e Style Council, per l'Asia, Enriquez ha affiancato MDM7, showroom sempre di Milano che si occupa di area ex URSS e Medio Oriente.

Alessandro Enriquez, PE 2020


Più “alla vecchia maniera” di Enriquez, quando realizzava stampe all-over con la pasta, la collezione PE 2020 dello stilista siciliano, intitolata “New Eden”, racconta di un paradiso idilliaco, dove una coppia di neo innamorati vaga in una giungla fantastica. Zebre, leopardi, elefanti, pegasi, sirene e giovani centauri vivono in simbiosi fantastica con la coppia. Le strutture dei capi ricordano Gianfranco Ferrè e i messaggi slogan delle grafiche di Franco Moschino. Come al solito c’è tanta ironia: i pattern dei maculati si trasformano in baci e frasi, il pitonato diventa un agglomerato di cuori pixelati, mentre le macchie proprie delle giraffe sono ottenute da una sovrapposizione di stelle e di lettering. Abiti chemisier lunghi con ampissime gonne a ruota o nella loro versione asciutta fasciano il corpo con diversi inserti. “L’idea di indossarli come fossero quadri è piaciuta molto”, dice il designer. I capispalla, trench e bomber in maggioranza, sono stampati e ricchi di dettagli in galvanica dorata.
 
“Vedo questa linea, nella quale non abbiamo utilizzato tinture, come un trionfo del cotone”, assicura Enriquez. I tessuti in jacquard filati in cotone sono in tinta unita, abbinati a tessuti basici di camiceria nei toni del sabbia e dell’azzurro. Colori primari della linea sono il bianco il nero, il rosso e il giallo, ma anche varie sfumature dei verdi, dei turchesi o degli azzurri accompagnano le stampe. La parte unisex è realizzata in denim, arricchito da borchiatura e impunture matelassé.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.