×
1 394
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
4 lug 2009
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Al via le sfilate parigine di haute couture

Pubblicato il
4 lug 2009

PARIGI, 4 LUG - Le collezioni di haute couture in passerella a Parigi dal 6 all'8 luglio vedranno protagoniste ventidue collezioni di altrettante maison, quasi tutte ormai impegnate soprattutto nel pret-a-porter (altre sfilate, altre date), ma che non rinunciano al fascino dell'alta moda, culla di artigianalità oltre che veicolo pubblicitario.

Lacroix
Haute couture Christian laroix estate 2009 - Foto : Pixel Formula

Tra le case più note, Christian Dior, Chanel , Christian Lacroix, Givenchy, Jean Paul Gaultier, Valentino, Armani Privé, Elie Saab, Franck Sorbier. Negli ultimi anni il numero delle passerelle e delle giornate a loro dedicate è decisamente diminuito, eppure tutte le maison spiegano che esiste una clientela per l'alta moda (i paesi delle grandi e recenti ricchezze, ma non solo), che non è un settore in perdita, che é un volano di immagine.

Lacroix
Haute couture Christian Dior estate 2009 - Foto : Pixel Formula

E che ci sono tante giovani ricche desiderose di capi unici e straordinari, magari per le nozze o per un solo ballo. E che questo accade perfino - pare - nei periodi di crisi. L'alta moda francese è un ristretto club con 11 soci effettivi (alcuni non sfilano più o non tutte le stagioni), 4 membri affiliati (tra questi Valentino, Armani e Margiela), e una quindicina di invitati per meriti. Il tutto è ufficialmente definito e regolato a livello governativo perché i francesi sono un po' statalisti, anche nella moda.

Il problema è che tutto questo mondo, quasi religiosamente difeso e protetto dalla incombente volgarità (peraltro spesso coltivata dalle stesse maison quando scendono dal piedistallo e producono il pret-a-porter), non riesce a creare una nuova immagine di eleganza, un'icona di stile. I riferimenti, i modelli da copiare, ormai sono altri, e a crearli è più la moda 'bassa' che quella 'alta'.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.