Aeronautica Militare sviluppa il retail in Oriente

Il brand Aeronautica Militare, che da 14 anni è prodotto in licenza dall’azienda Cristiano di Thiene S.p.A., prosegue lo sviluppo retail all’estero.

Lo stand di Aeronautica Militare al Pitti Uomo 94

Il 24 maggio scorso è stato inaugurato il primo monomarca Aeronautica Militare in Bielorussia, a Minsk; entro la fine di agosto verrà inaugurato il quinto negozio del marchio in Cina, a Chongqing, e per la fine del 2018 verrà aperto anche il primo monobrand Aeronautica Militare ad Hong Kong. In questo modo verranno superati i 40 monomarca ad insegna Aeronautica Militare nel mondo.
 
L’esercizio 2017/18 di Aeronautica Militare è stato chiuso il 31 marzo 2018 con un fatturato di oltre 34 milioni di euro, in leggero aumento rispetto a quello precedente, che fu il primo archiviato a marzo (prima il bilancio coincideva con l’anno solare). Il marchio vicentino prevede una stima di crescita del giro d’affari per quest’anno di almeno il 5%. L’export rappresenta il 54% del giro d’affari, mentre le vendite online rappresentano al momento il 4% del dato, ma l’azienda ha come obiettivo di arrivare al 10%.

Andrea Longhi davanti ad alcune proposte della linea "AM-23" - G.B.-FashionNetwork.com

A livello di prodotto, la collezione per la PE 2019 di Aeronautica Militare è suddivisa in tre linee: “Urban”, che è dedicata agli appassionati del volo e propone i colori istituzionali dell’Aeronautica Militare (bianco e blu) aggiungendovi una tavolozza colori che spazia dal rosso al verde; “Official”, sintesi di comfort, eleganza e tradizione, con la quale l’azienda ha voluto celebrare il 18° Gruppo, reparto ultracentenario con sede a Trapani che opera 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, in difesa dello spazio aereo nazionale; e “AM-23”, la nuova label il cui nome nasce dall’unione dell’abbreviazione internazionale di Aeronautica Militare, AM, e dall’anno di nascita dell’Arma, il 1923.

“L’anno prossimo il brand compie 15 anni, precisamente il 30 gennaio 2019. La nostra storia ha un DNA di grafiche ricamate. Siccome anche l’Aeronautica Militare si evolve con nuove tecnologie, anche noi abbiamo voluto innovare con “AM-23”, che utilizza lavorazioni moderne, come i transfert rifrangenti alla luce, o concetti che ripercorrono la tradizione, mixandoli con materiali, lavaggi e finissaggi unici”, afferma dallo stand di Pitti Uomo 94 Andrea Longhi, direttore creativo delle linee maschili di Aeronautica Militare. “All’interno di questo nuovo pezzo di collezione, un total look composto di una cinquantina di pezzi (tra magliette, pantaloni, felpe, capispalla, camicie, ecc.) alcuni capi sono ad esempio realizzati in filo tinto non in matassa, ma in sette vasche di tintura indaco con procedimenti tradizionali. Altri sono fatti di cotone-viscosa, un raso molto compatto, derivato da vecchi capi militari della guerra di Corea”.

A sinistra Paolo Sperotto (AD) e a destra Armando Pio Sperotto (Presidente) della Cristiano di Thiene

Aeronautica Militare distribuisce i suoi prodotti in oltre 1.000 negozi multimarca e produce un total look maschile/femminile (c’è anche il bambino) che comprende accessori come calzature, caschi, borse, scarpe, cappelli, sciarpe, costumi da bagno. “Incrementeremo le proposte di beachwear, visto il successo che hanno ottenuto, ma soprattutto, dalla prossima stagione, inseriremo una sezione di proposte "Active" uomo-donna che sto sviluppando personalmente in collaborazione con il gruppo sportivo dell’Aeronautica, basata su concetti tecnici per il tempo libero, e pensata per essere usata in molteplici attività”, conclude Andrea Longhi.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriModa - ScarpeSportCostumi da bagnoDistribuzioneBusinessCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER