Adidas prevede un ritorno alla normale crescita nel 2018

Il CEO di Adidas, Kasper Rorsted, ha annunciato che l’azienda tedesca prevede un "ritorno alla normalità" della crescita delle vendite quest’anno, dopo due annate di rapida progressione, e che prosegue nella transizione delle sue forniture dalla Cina al Vietnam.

Adidas

“In effetti prevediamo una certa normalizzazione quest'anno, dopo il secondo anno consecutivo di forte crescita a due cifre”, ha spiegato Rorsted durante l'assemblea generale annuale del produttore tedesco di articoli sportivi.
 
Il massimo dirigente del marchio delle tre strisce ha ribadito l'obiettivo di crescita per il 2018, intorno al 10%, escludendo l’impatto dei cambi, inferiore al 16% raggiunto nel 2017.
 
Il patron di Adidas ha anche aggiunto che la fase transitoria di passaggio del suo approvvigionamento dalla Cina al Vietnam continuerà, spazzando le preoccupazioni circa le imposizioni statunitensi di dazi doganali sulle calzature prodotte in Cina.
 
Le fabbriche vietnamite hanno prodotto il 44% delle scarpe Adidas nel 2017, contro il 31% del 2012, mentre i fabbricanti cinesi hanno realizzato il 19% delle calzature di Adidas nel 2017, contro il più del 30% del 2012, ha precisato Kasper Rorsted agli azionisti del marchio.
 
“Non nego che questa tendenza continuerà”, ha rivelato, prima di aggiungere: “La Cina rimane un importante mercato di approvvigionamento, senza considerare i dazi doganali”.
 
Kasper Rorsted ha anche espresso delle incertezze per quanto riguarda i settori che potrebbero essere interessati dalle nuove normative doganali statunitensi: “Noi potremo anche subire l'impatto dei dazi doganali, ma essi si applicheranno anche ai nostri concorrenti”.
 
Il suo primo rivale e connazionale Puma, che produce circa un terzo dei suoi articoli in Cina, ha annunciato il mese scorso di star lavorando a un piano d’emergenza per spostare parte della sua produzione cinese verso altri mercati asiatici, se saranno promulgate le norme sui nuovi dazi doganali statunitensi.
 
Il prezzo delle azioni Adidas è sceso la scorsa settimana, dopo che il marchio ha annunciato che le sue vendite in Europa occidentale dovrebbero ristagnare nel secondo trimestre dell’anno fiscale.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

© Thomson Reuters 2018 All rights reserved.

SportBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER