×
1 394
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Acne Studios: IDG Capital e I.T Group nuovi azionisti di minoranza

Da
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
today 3 gen 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Dopo aver recentemente inaugurato il suo primo store a Pechino, la griffe svedese Acne Studios, co-fondata da Jonny Johansson nel 1996, modifica la struttura del suo capitale. In seguito a un’operazione gestita da Goldman Sachs International in qualità di consulente finanziario, il marchio si è infatti separato da tre dei suoi azionisti, i fondi Öresund, Creades e Pan Capital, sostituiti dal fondo d’investimento americano IDG Capital e dal gruppo di Hong Kong I.T Group, che ora possiedono il 41% della società (30,1% il primo, 10,9% il secondo). Mikael Schiller e Jonny Johansson, rispettivamente Presidente e Direttore Creativo, rimangono i due azionisti di maggioranza.

La campagna autunno/inverno 2018-19 di Acne Studios con Cindy Crawford - Acne Studios


Finora, Öresund deteneva l’8,5% del capitale di Acne Studios e ha venduto le sue azioni per 369 milioni di corone svedesi, circa 36 milioni di euro. Creades deteneva l’8,6%, che ha ceduto per 372 milioni di corone svedesi (36,4 milioni di euro). I dettagli dell’operazione relativi a Pan Capitals non sono stati divulgati, mentre Acne Studios ha precisato in un comunicato che anche Mikael Schiller e Jonny Johansson hanno diminuito la propria quota di partecipazione nel capitale.
 
I.T Group, che collabora da 15 anni con Acne Studios, in particolare per quanto riguarda lo sviluppo del brand in Asia, dispone di un importante network di distribuzione (800 negozi nel mondo, di cui 700 tra Cina e Hong Kong) delle proprie insegne e ha stabilito delle joint venture con marchi come Zadig & Voltaire a Hong Kong e Macao e Galeries Lafayette in Cina, oltre ad avere delle partecipazioni in diverse griffe (A Bathing Ape, AAPE, Fingercroxx e Venilla suite).

Da parte sua, il gruppo IDG Capital, fondato nel 1992, è specializzato in particolare negli investimenti in tecnologia, media e telecomunicazioni, e conta nel suo portfolio Farfetch, Moncler e Baidu.
 
“Per noi è un sogno. Jonny e io siamo eccitati di unire le nostre forze a nuovi partner che ci conoscono bene e apporteranno un’expertise supplementare per continuare la nostra avventura. (…) Lavorando insieme, renderemo Acne Studios ancora più performante”, ha dichiarato Mikael Schiller.
 
Il brand, che intende avviare una nuova tappa del suo sviluppo grazie all’aiuto dei due nuovi azionisti, rivendica un giro d’affari di 200 milioni di euro, una trentina dii boutique nel mondo e una ventina di corner nei department store. Acne Studios presenterà la sua prossima sfilata donna il prossimo 20 gennaio durante la settimana della couture parigina.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.