Acca Kappa spinge sull’Asia e per i suoi 150 anni aprirà un negozio a Milano

Nata come produttrice di spazzole per capelli e spazzolini da denti ancora oggi al 100% Made in Italy, la H. Krüll & Co. SpA, di cui Acca Kappa è il brand commerciale, una ventina d’anni fa ha diversificato la produzione entrando nel mondo delle fragranze e del bodycare. I prodotti della H. Krüll & Co., nata a Treviso nel 1869, si collocano nella fascia medio-alta del mercato e sono distribuiti in circa 50 nazioni nel mondo di Europa, America, Asia e Oceania. Oggi l’azienda punta soprattutto a consolidare e sviluppare la sua penetrazione in Asia, senza trascurare però l’Italia e gli Stati Uniti.

Elisa Gera al Cosmoprof davanti a una foto storica della sede sociale - G.B. - FashionNetwork.com

“Stiamo sviluppando diversi monomarca Acca Kappa sui nostri mercati principali, quelli asiatici”, indica a FashionNetwork.com la CEO Elisa Gera, quarta generazione della famiglia fondatrice, i Krüll di Treviso. “Vantiamo diversi negozi monomarca in Estremo Oriente aperti da distributori locali, cinque a Hong Kong, tre nelle Filippine e uno a Tokyo (inaugurato un anno fa nel quartiere di Ginza), oltre a un’altra decina di punti vendita all’interno di catene di grande distribuzione in Malesia, Corea del Sud e Singapore”, prosegue Elisa Gera, rivelando poi che a settembre verrà inaugurato il primo store monobrand Acca Kappa in Italia, che si troverà a Milano, in Via Brera.
 
Il fatturato aziendale supera i 7 milioni di euro, ed è salito del 15% in un anno, con “previsione di crescita in doppia cifra nel 2019”, afferma la CEO. “Per noi i mercati esteri sono molto importanti e continueranno ad esserlo, tanto che generano il 70% del giro d’affari”. Primo mercato di Acca Kappa rimane l’Italia col 30% del fatturato, ma seguono Giappone e Cina col 20%. “Quest’ultima sta crescendo tantissimo. E mi riferisco proprio alla Cina, non a Hong Kong, dove siamo entrati da tempo e siamo già consolidati. Per il nostro marchio più grande (ovviamente Acca Kappa) l’interesse maggiore ce l’ha proprio il mercato cinese. Poi nel prossimo futuro vogliamo sviluppare gli Stati Uniti, dove siamo presenti in modo non ancora impattante”, assicura la Chief Executive.

La linea "Sakura" -G.B. - FashionNetwork.com

La percentuale di fatturato generata dai profumi Acca Kappa e quella ottenuta con il core business delle spazzole varia a seconda dei mercati. “Per esempio, sui mercati asiatici è suddivisa equamente al 50%/50%”, puntualizza Elisa Gera, “mentre sui mercati europei le spazzole contano ancora il 70% e le essenze e il bodycare il 30%”.
 
A livello di prodotto, Acca Kappa non si limita a skincare e bodycare femminile, ma produce anche linee da uomo, compresa una per la rasatura, nonché una serie di prodotti per la cura dei capelli, candele e profumatori d’ambiente e articoli per la detergenza della casa. L’ultima novità della linea di profumi è la fragranza al tè verde e mandarino, “pensata proprio per piacere soprattutto alla clientela asiatica, che ama questo tipo di note molto fresche”, afferma la CEO. “Poi abbiamo lanciato questa settimana, solo per il nostro negozio di Tokyo, la linea di fragranze “Sakura” (parola che significa fiore di ciliegio in Giappone, che per questo motivo è diventata anche un tradizionale nome di persona, ndr.), che verrà distribuita esclusivamente in Giappone”.

Spazzolini in acetato Acca Kappa - G.B. - FashionNetwork.com

Altro campo d’attività molto importante per la società veneta è il segmento di lusso dell’oralcare, vale a dire gli spazzolini da denti e i dentifrici. Alcuni spazzolini sono stampati, ma altri sono più eleganti e costosi in quanto fabbricati in acetato come nelle tecnologie dell’eyewear. “Stanno avendo grande successo in Cina”, ci confessa Elisa Gera.
 
Infine Acca Kappa ha brevettato quest’anno una spazzola, chiamata “Wavy”, pensata per il canale dei parrucchieri professionali, che crea le onde nei capelli grazie ad una ghiera a cono dalla forma esclusiva.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

ProfumiCosmeticiEsteticaSaloni di bellezzaDistribuzioneBusinessInnovazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER