×
1 325
Fashion Jobs
NUOVA TESI
Responsbaile Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · MODENA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale Settore Accessori Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Commerciale & Marketing (241.lf.44)
Tempo Indeterminato · USMATE VELATE
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
MARNI
Specialista Tesoreria e co.ge
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Retail Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Trainer Skincare
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Retail Analyst
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Regional Visual Merchandising Manager German Speaker
Tempo Indeterminato · LUGANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer Man Appareal - Retail Fashion Company
Tempo Indeterminato ·
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Head of Direct Procurement
Tempo Indeterminato ·
PVH ITALIA SRL
Legal Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
IL GUFO SPA
Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Consumer Campaign Manager
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Planning Analytics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Product Marketing Manager- Azienda Accessori Luxury- Sesto San Giovanni
Tempo Indeterminato · SESTO SAN GIOVANNI
ERMANNO SCERVINO
Rspp & Facility Manager
Tempo Indeterminato · BAGNO A RIPOLI
Di
Ansa
Pubblicato il
9 gen 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

A Pitti sfila Jil Sander, essenziale con borchie

Di
Ansa
Pubblicato il
9 gen 2020

L'essenziale, la rinuncia al superfluo, per far parlare solo forme e tessuti, insomma lo stile tipico del marchio tedesco Jil Sander, la cui visionaria fondatrice, ormai ritiratasi dalle scene, negli anni Novanta è stata una delle genitrici del minimalismo nella moda, ha ceduto soltanto alla durezza delle maxi borchie in metallo infilzate sulle schiene di felpe e giacconi, o alla leggerezza di colli e mantelline di trench e cappotti con frange, nella bella collezione che ha sfilato nel chiostro di Santa Maria Novella al tramonto, nella seconda giornata di Pitti Uomo, come guest designer di questa edizione della manifestazione della moda maschile.

Jil Sander a Pitti Uomo 97 - Pitti Immagine Alessandro Lucioni


L'artigianalità è uno scambio tra culture attraverso il tempo. La conoscenza dei materiali si mescola alla tradizione, alle sensibilità individuali e al nuovo. Il senso di libertà che Lucie e Luke Meier, al timone della direzione creativa dal 2017, hanno posto al centro delle loro creazioni per Jil Sander sin dall'inizio, stanno alla base della loro personale definizione di hand-made. Il senso di austerità che permea la collezione viene posto al centro per poi essere contraddetto da pochi dettagli. Delicati colletti in seta con bottoni removibili e risvolti in cachemire addolciscono il taglio deciso di completi e cappotti. Una camicia allungata in cotone biologico viene indossata sotto un plastron di lana. Le giacche da biker in pelle, dal taglio classico o rivisitate con robuste maniche in lana, emergono dai soprabiti di morbido cachemire o di cotone leggero. Cappotti in lana giapponese e in tweed vengono accompagnati da seta dai bordi irregolari e Shetland, sciarpe con frange e mantelli in cachemire realizzati piegando, cucendo e sovrapponendo forme geometriche basilari, tenute assieme o valorizzate grazie a spille argentate lavorate a mano.

Jil Sander a Pitti Uomo 97 - Pitti Immagine Alessandro Lucioni


Maschile e femminile, dolcezza e rigore. Raffinate applicazioni ricamate completano i capi, sia internamente che esternamente. File di pendenti di argento sterling impreziosiscono i morbidi mantelli di cachemire e le camicie. Tutto si riduce alla texture, alla ricercatezza del dettaglio. I pantaloni, tagliati all'altezza delle caviglie presentano una silhouette morbida enfatizzata dagli altissimi risvolti in cotone, lana e camoscio, oppure si distinguono per le pieghe e il cotone effetto sgualcito. La palette di colori presenta sfumature di bianco, dall'avorio al ghiaccio, blu notte, nero, delicati beige, bordeaux, verde salvia e turchese. Tessuti naturali e nobili si fondono. Una maestosa aquila in versione stilizzata diviene il prezioso pendente di una collana argentata e di una spilla. Il rigore si esprime nelle suole in gomma degli stivali militari e delle scarpe da trekking. Tra le borse le nuove tracolle realizzate in nylon riciclato, completate da corde annodate a mano e tracolle realizzate all'uncinetto.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.