×
729
Fashion Jobs
SHOWROOM MARCONA3
Shoes Showroom Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
DFP INTERNATIONAL SPA
Commerciale / Customer s
Tempo Indeterminato · CORROPOLI
THUN SPA
Head of Real Estate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
THUN SPA
Regional Manager France
Tempo Indeterminato · MILANO
CONNECTHUB DIGITAL
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Impiegato/a Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · MERATE
DELL'OGLIO
Resident Seller
Tempo Indeterminato · PALERMO
BRAMA SRL
Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
JD SPORTS FASHION PLC
HR & Payroll Advisor - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
OFF-WHITE C/O VIRGIL ABLOH
Franchising Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Network & Security Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
CONFIDENZIALE
Sistemista IT
Tempo Indeterminato · LUGANO
NEIL BARRETT
IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM
Digital Media Manager
Tempo Indeterminato · GALLARATE
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
Pubblicato il
10 mag 2016
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

A Philipp Plein il 51% di Billionaire, molti i progetti futuri

Pubblicato il
10 mag 2016

Lo stilista tedesco Philipp Plein, fondatore dell'omonimo marchio d'abbigliamento di lusso e l'imprenditore cuneese Flavio Briatore, creatore undici anni fa del brand di menswear Billionaire Couture, hanno ufficializzato il 10 maggio, a Milano, l'acquisto della maggioranza del marchio italiano da parte dello stilista di Amburgo, rivelando maggiori dettagli sull'operazione e sui progetti futuri.

Plhilipp Plein e Flavio Briatore hanno svelato a Milano i dettagli della loro joint-venture - Foto: E.P. FashionMag.com


"Oggi siamo arrivati a un punto in cui abbiamo ristrutturato e riorganizzato profondamente l'azienda, grazie anche alla guida della nostra AD Laura Manelli, fino ad arrivare a questo 'matrimonio' importante con Philipp Plein, che conosco da anni e al quale in un incontro informale ho parlato di questa mia idea di collaborare assieme poi sfociata in questo importante accordo", ha raccontato Briatore. "Siamo già presenti in vari Paesi nel mondo, ma ora con il gruppo Percassi sentivamo il bisogno di avere un partner giovane, intraprendente e con obiettivi che potessero essere comuni ai nostri. Lo abbiamo trovato in Philipp, le cui capacità non hanno bisogno di molte parole, visto quello che è riuscito a costruire in pochi anni”, ha precisato l'imprenditore.

Intervistato da FashionMag.com, Philipp Plein ha sottolineato la volontà di portare il brand di lusso Billionaire Couture, dotato di una chiara visione del mercato, a un livello superiore. "L'obiettivo che abbiamo è di aprire altri 30 punti vendita Billionaire nei prossimi 3-5 anni, raddoppiando così il numero di negozi che già controlliamo (ad oggi il brand ne annovera infatti già 30, ndr), cominciando con quattro di importanza cruciale il prossimo anno. Ma naturalmente tutto dipenderà dalle opportunità che offrirà il mercato. Tra le tappe indispensabili allo sviluppo, una presentazione a Milano Moda Uomo già in calendario per il prossimo 20 giugno e anche l'apertura di uno showroom, sempre a Milano, fissata per ottobre 2016", ha concluso Plein.

Nell'incontro è emerso ufficialmente che Philipp Plein detiene ora il 51% di Billionaire Italian Couture, mentre un 22% è ancora in mano a Briatore, un altro 22% al Gruppo Percassi e il restante 5% al direttore commerciale di Philipp Plein, Ennio Fontana. Plein sarà, inoltre, anche il direttore creativo del marchio Billionaire Couture.

Lo scopo dichiarato di Philipp Plein con questa acquisizione è di ampliare il mercato e il potenziale del suo brand, soprattutto nel segmento della moda maschile. Billionaire si rivolge infatti a un uomo di età leggermente più avanzata e dallo stile più “formale” rispetto a quello di Philipp Plein, che tra l'altro sta per aprire nuovi negozi a Londra ed Atlanta e conta oltre 80 boutique monomarca di proprietà, inclusi flagship store a Parigi, Milano, New York e Los Angeles.

Ma soprattutto, il progetto rappresenta il primo passo di una strategia finalizzata alla costruzione di un gruppo di beni di lusso Philipp Plein con un’attenzione particolare ai brand di nicchia che presentano un potenziale di crescita rilevante. Lo stilista tedesco intende incrementare la visibilità del marchio Billionaire Couture a livello globale, ampliare la gamma di prodotto e attivare l’apertura di nuovi punti vendita facendo leva sulle sinergie, le infrastrutture e il know-how di Philipp Plein International. Le identità dei due marchi saranno tenute separate, conservando ognuna la sua specificità.


“Riteniamo che in generale il settore dell’abbigliamento maschile sia pronto per una crescita a livello globale più significativa del settore femminile, e con questa acquisizione intendiamo approfittare di tale potenziale di sviluppo. Billionaire Couture è un brand non ancora coltivato in modo sufficiente, che vogliamo sviluppare facendo affidamento sulla nostra struttura, sulla qualità e sulle sinergie possibili per arrivare a realizzare un’immagine ben caratterizzata, con un forte posizionamento di nicchia. Abbiamo l’esperienza e il know-how per farlo”, ha dichiarato infine Philipp Plein.

Billionaire Italian Couture è stato fondato nel 2005 dall'ex direttore commerciale di Benetton ed ex direttore tecnico di F1 Flavio Briatore nell'intento di ampliare l'universo lifestyle del suo celebre night-club di lusso “Billionaire”, che si trova in Sardegna, a Porto Cervo. Nel 2007, il gruppo Percassi ne è diventato azionista. Il marchio realizza un giro d'affari che si colloca attorno ai 20 milioni di euro.

Interamente prodotto in Italia, il marchio con sede a Milano si ispira alle tradizioni sartoriali più raffinate. Billionaire Couture inaugurò una prima boutique a Porto Cervo, in Sardegna, cui fece seguito l’apertura di altre boutique a Las Vegas, nel Dubai, a Mosca, Miami, Ginevra e, recentemente, a Milano. Al momento, Billionaire Couture conta 30 negozi e 48 punti vendita nel mondo.

Con il suo marchio, Philipp Plein ha invece ottenuto un fatturato di 170 milioni di euro nel 2015 e prevede di raggiungere i 198 milioni quest'anno.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.