×
1 121
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
3 mar 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

A Parigi, gli stili eclettici di Dries Van Noten, Acne e Balmain

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
3 mar 2022

La Paris Fashion Week ha messo in evidenza mercoledì alcune proposte particolarmente interessanti per l'Autunno-Inverno 2022/23. Sulle passerelle abbiamo potuto ammirare, infatti, collezioni innovative e molto lavorate, con una profonda ricerca sui materiali e sulla costruzione del capo. In stile barocco da Dries Van Noten e futuristico-marziale da Balmain, mentre Acné Studios ha rivisitato il patchwork.

Dries Van Noten, Autunno-Inverno 2022/23 - ph Casper Sejersen


Per presentare la sua collezione, Dries Van Noten ha scelto di tornare nell'affascinante dimora dove aveva girato il film della propria linea maschile a gennaio. Lasciato completamente in abbandono nel cuore di uno dei quartieri più chic di Parigi, il locale si presta perfettamente ad accogliere questo prezioso guardaroba dagli accenti barocchi ispirato alla “passione italiana”, con una tavolozza dominata dal rosso e dal nero.
 
Dall'androne d’ingresso, alla scalinata, appoggiate alla ringhiera, passando per una fila di salotti e piccole stanze segrete, le modelle sembrano emergere da un passato sontuoso, venute a visitare il luogo per un giorno, impreziosite da collane e gioielli lucenti, che accentuano l'opulenza dei loro outfit, come il tubino nero lungo dalle maniche riccamente decorate con ricami dorati, il maxi abito kimono con maniche larghe e uno stampato di ibischi giganti o i look interamente ricoperti di paillettes argentate, come nel caso del trench-ologramma ricamato, dotato di lustrini e abbinato a jeans délavé.

Sul sedile del vecchio ascensore sono stati dimenticati un paio di ballerine e dei guanti glamour, che riprendono le tipiche fantasie blu della terracotta di Delft, declinate anche in stivali, gonne, cappotti di velluto, borse e giacche trapuntate. Le stampe si trovano al primo posto in questo guardaroba sgargiante, che esplora a fondo il tema degli animali. Le righe della zebra e della tigre si scontrano con i pois del dalmata, la pelliccia maculata del leopardo o le chiazze larghe e di varie forme della vacchetta s’impadroniscono di giacche ampie, gonne a spacco, stivali o cappotti, per un total look dall’effetto belva.
 
“Ci siamo davvero presi il tempo per creare pezzi più elaborati, ognuno con una storia alle spalle, proprio come i profumi che sono appena stati lanciati. Il prodotto è diventato più importante. Questi due anni di pandemia hanno cambiato il mio approccio. ora si concentra su collezioni più piccole, la loro dimensione è stata ridotta del 40%”, confida il designer fiammingo, che ha scelto tale format in questo edificio ricco di storia anche per presentare al meglio il suo universo, integrato dagli accessori, disposti nelle vetrine della casa come oggetti d’arte, ma anche da profumi e rossetti.

Acne Studios, Autunno-Inverno 2022/23 - DR


Cambio radicale di scenario da Acne Studios, che opta per un enorme spazio bianco, dove sono stati allestiti vari salotti con panche accoglienti e foderate, incassate nel pavimento. È dunque vedendola dal basso, all'altezza dei piedi, che scopriamo la collezione. Le raffinate donne eleganti di Dries Van Noten hanno lasciato il posto a moderne Cenerentole, in calze di lana bucate, che coprono le scarpe e salgono fino alla sommità delle cosce.
 
Esse si confezionano splendidi abiti da ballo con crinoline in maglia consumata e rammendata o con vecchi ritagli di tela e denim stinto, oppure realizzano gonne a tubino di lunghezza infinita con rettangoli di ogni tipo di tessuto (pelle, flanella, denim, materiale argentato), a volte cuciti insieme sommariamente, che si avvolgono su sé stessi, legandoli molto alti in vita con un nastro infilato in una grossa fibbia metallica, stile cintura.
 
A volte l'abito è semplicemente realizzato in un quadrato di seta appeso su una spalla tramite un nastro. Le gonne vengono infilate su semplici canotte o maglie larghe scucite in alcuni punti o rammendate. Anche i guanti lunghi sono fatti di campioni di tessuto, come un puzzle. Tutto è fluttuante. Nastri e sezioni di tessuto ondeggiano lungo il corpo, prolungando la silhouette longilinea in movimento. In particolare negli abiti drappeggiati realizzati a partire da scialli o tende sfrangiate, mentre fitte trapunte vengono utilizzate per realizzare maxi cappotti.
 
Nella sua nota di intenti, l'etichetta svedese, guidata dal direttore artistico Jonny Johansson, dichiara solidarietà ai cittadini ucraini e annuncia di aver sospeso tutte le sue attività in Russia. Il brand ha inoltre fatto una donazione di 100.000 euro, partecipando agli aiuti umanitari organizzati sul posto da UNHCR e Unicef, come hanno fatto tante altre case di moda, tra le quali Balmain.

Balmain, Autunno-Inverno 2022/23 - DR


Proprio Balmain ha realizzato senza dubbio la collezione che è maggiormente entrata in risonanza con la tragica situazione affermatasi in Ucraina dall'invasione del suo territorio, il 24 febbraio, da parte dell'esercito russo. Il direttore artistico della maison parigina, Olivier Rousteing, ha costruito tutti i suoi look come futuristiche uniformi protettive e da combattimento che trasudano grande forza. Il designer scatena il suo esercito di combattenti intergalattici sulla passerella, fornendoli di stivali con plateau di grandi dimensioni, e arrivando fino al punto di far loro indossare repliche di scarponi da sci, a volte coperti con pellicce.
 
La loro uniforme, aderente al corpo e spesso dotata di cerniere lampo, è essenzialmente bianca, composta da leggings o stivali di pelle muniti di ginocchiere e modellati sulle gambe, e da abiti corti (mini abiti e giacche) per lo più in pelle o neoprene, rinforzati con corsetti/corazze o giubbotti protettivi argentati rimovibili. Inserti in metallo dorato vengono talvolta aggiunti al tessuto che abbraccia busto e braccia, conferendo alla silhouette l'aspetto di un robot umanoide.
 
Lo stilista prende molto in prestito anche dal registro automobilistico. Per l'uomo, in particolare, trae ispirazione dall'equipaggiamento da biker, con guanti, stivali, pantaloni e giacche (in pelle o denim) dotati di molteplici protezioni su ginocchia, braccia, schiena e spalle. Questi stessi inserti protettivi in ​​pelle si trovano nei completi in maglia indossati dalle donne. Alcuni modelli di abiti neri super corti, bombati a livello delle spalle, sono ricavati da pneumatici robusti.
 
Per affinare il proprio look, le modelle ricorrono a grossi gioielli dorati, applicati a piercing sulle labbra, che coprono i polsi e anche le cinque dita delle mani, sempre per un effetto robot. Il tutto è addolcito a tratti da incursioni di tulle, piume e pizzi.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.