×
1 386
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

A Lch il 40% del brand Lucio Vanotti

Pubblicato il
today 14 gen 2017
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lch - Luxury creative holding, società nata nel 2015 con l’obiettivo di sostenere e valorizzare talenti e artigianalità italiani nel settore fashion, entra nel capitale del brand creato dal designer bergamasco Lucio Vanotti con una quota del 40% e un investimento di circa 1 milione di euro.

Lucio Vanotti, sfilata Pitti Uomo 91 - pittimmagine.com


“Dopo tanti anni di esperienza nel settore, mi sono reso conto di come in Italia si faccia ancora poco per sostenere i giovani talenti della moda, dando un po’ per scontato un settore che rappresenta in realtà uno dei traini dell’economia del nostro Paese”, ha raccontato a Fashion Network Andrea Cernigliaro, AD di Lch. “Da qui l’idea di mettere insieme un gruppo di imprenditori interessati a investire in tal senso”.

Il progetto con Lucio Vanotti è partito circa un anno fa: “Siamo rimasti affascinati da un brand il cui valore estetico è applicabile non solo all’abbigliamento ma più in generale a un concetto di lifestyle: Lucio Vanotti non è solo un prodotto, ma uno stile”, ha continuato il manager. “In questi primi 12 mesi abbiamo gettato le basi per affrontare con le giuste armi un percorso di crescita”.

Tra i principali progetti in programma per il marchio, una brand extension nel mondo degli accessori e della pelletteria, prevista per l’AI 2018-19. Sempre per la stessa stagione, è in programma lo sbarco in America, anche se alcuni flash di collezione potrebbero già essere presenti sul mercato americano con l’AI 17-18 e con la PE 18.

“Quello statunitense è un mercato piuttosto difficile, vogliamo quindi essere preparati ad approcciarlo nel modo più adeguato”, ha proseguito Cernigliaro. “Pitti è stata un’ottima occasione per valutare l’interesse dei buyer americani; ora stiamo pensando alla possibilità di fare una sfilata a New York”.

Non è previsto al momento un piano retail diffuso, anche se il manager non esclude l’apertura in futuro di un monomarca a Milano che rappresenti lo spazio in cui esprimere al meglio il mondo Lucio Vanotti. In programma entro quest’anno, invece, la realizzazione dell’e-commerce.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.