×
1 104
Fashion Jobs
CLARKS - ASAK & CO. S.P.A.
Addetta/o Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · BUSSOLENGO
CONFIDENZIALE
Autista di Direzione (Driver)
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Reuters API
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
23 set 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

A causa della crisi sanitaria, Ralph Lauren taglierà il 15% della sua forza lavoro

Di
Reuters API
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
23 set 2020

Ralph Lauren ha annunciato martedì l'intenzione di ridurre la sua forza lavoro globale del 15% entro la fine dell'esercizio fiscale. Il marchio di moda sta quindi cercando di ridurre i costi per superare l'impatto della crisi sanitaria.

DR


La griffe di New York, che possiede 530 negozi nel mondo, spiega che questi cambiamenti le consentiranno di sviluppare l’attività nell’e-commerce.
 
L'azienda americana non ha specificato quanti o quali tipi di posti di lavoro potrebbero scomparire, ma sulla base dell’ultimo dato dichiarato sui suoi dipendenti totali, pari a circa 24.900 persone, il piano di ristrutturazione potrebbe riguardare più di 3.700 risorse.

“I cambiamenti in atto nel nostro ambiente hanno accentuato le evoluzioni che stavamo già osservando prima dello scoppio della pandemia, per questo abbiamo deciso di accelerare una parte del nostro piano strategico”, spiega il CEO dell'azienda, Patrice Louvet.
 
La crisi sanitaria ha avuto un impatto notevole sulla domanda di borse, abbigliamento e accessori di fascia alta, con sempre più clienti che stanno riducendo le loro spese non essenziali, costringendo molte aziende a rallentare i programmi d’espansione.
 
La pandemia ha anche minato la più grande fusione di sempre nel settore, ovvero l'acquisizione di Tiffany & Co. da parte del colosso francese del lusso LVMH, un'operazione da 16 miliardi di dollari la cui concretizzazione oggi sembra molto incerta. Ma anche il gruppo britannico Burberry e il grande magazzino di lusso Harrods ultimamente hanno tagliato centinaia di posti di lavoro.
 
“Dopo la riapertura dei negozi, la seconda fase della ripresa per i dettaglianti consiste nell’esaminare i bilanci e determinare il modo migliore per migliorare la propria redditività. Per le aziende di abbigliamento di fascia alta, questo spesso significa chiudere negozi o licenziare dipendenti”, analizza Jessica Ramirez, Retail Analyst presso Jane Hali & Associates.
 
Tuttavia, le vendite di prodotti di lusso tramite gli e-commerce sono esplose con la crisi sanitaria, e Ralph Lauren intende investire nelle proprie piattaforme digitali per sfruttare al meglio questa tendenza, ad esempio offrendo strumenti per personalizzare i suoi articoli.
 
I licenziamenti potrebbero determinare un risparmio annuale di 180-200 milioni di dollari (da 154 a 170 milioni di euro), secondo la società. Ralph Lauren si prepara a dover sopportare oneri eccezionali di circa 120-160 milioni di dollari nel corso dell’esercizio 2021.

Con la redazione Francia

© Thomson Reuters 2021 All rights reserved.