A Pitti Bimbo è tornata “Children’s Fashion from Spain” con 7 brand

Consueto successo durante l'86esima edizione di Pitti Bimbo, il 18 gennaio scorso, per la sfilata collettiva dei marchi spagnoli di moda infantile, riuniti sotto il marchio “Children’s Fashion from Spain”. Sette brand iberici hanno presentato nella Sala della Ronda le loro nuove collezioni per la stagione autunno-inverno 2018/19.

Un momento del finale del défilé “Children’s Fashion from Spain” - Pitti Immagine

È cresciuto il numero di firme spagnole presenti al salone fiorentino, svoltosi in Fortezza da Basso dal 18 al 20 gennaio: si contano 56 espositori provenienti dalla penisola iberica, 4 in più rispetto all’edizione precedente.
 
I marchi che si sono esibiti in passerella sono stati Barcarola, Boboli, Desigual, Foque, Mayoral, Tartaleta e Tuc Tuc. La sfilata, organizzata da ICEX, insieme all’Ufficio Economico e Commerciale dell’Ambasciata di Spagna a Milano e con la collaborazione di ASEPRI, ha rappresentato un’ottima vetrina per la moda childrenswear spagnola, che nel 2016 ha registrato un fatturato di quasi 1,22 miliardi di euro (+1,7%), con le vendite nel mercato estero (51,4%) che hanno definitivamente sorpassato quelle nazionali.

"Marchi che hanno compiuto un grande sforzo nella ricerca di un'ulteriore qualità", ha detto a FashionNetwork l'ambasciatore spagnolo in Italia Leon Herrera al termine della sfilata. "L'Italia è importante per la moda bambino spagnola, essendo i nostri due Paesi in cui le famiglie sono molto attente a come vestire i propri figli. Essere qui al Pitti Bimbo è importante per mostrare al mondo la qualità, la convenienza e il design dei prodotti spagnoli".

Vediamo più da vicino le collezioni che hanno sfilato:
Barcarola - "Tribute to fashion"
Con questa collezione, Barcarola vuole rendere omaggio a coloro che si dedicano alla moda: stilisti, sarte, tessitrici, ricamatrici, ecc. Le nuance sono il nero, il rosso, il blu, il grigio e il color senape. I toni di base presentano tocchi accesi di oro e argento. Le niture tecniche si mescolano con la delicatezza dell’organza e del tulle. Modelli semplici e moderni, facili da portare, molto curati e comodi. Barcarola, nato nel 1986 a Valencia, produce quattro diverse collezioni per bambino e bambina: comunione, battesimo, abbigliamento da 0 a 36 mesi, abiti da cerimonia e Sunday Best. Barcarola è presente in Spagna, Italia e anche in Messico, Regno Unito, Portogallo, Polonia, Ucraina, Libia, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Russia e Cina; non a caso il 65% dei ricavi proviene dall’esportazione. Il brand sta per aprire due punti vendita a Doha e Riyadh.

Un outfit Barcarola della collezione autunno-inverno 2018/19
 
Boboli - "Wild West"
Boboli sfila a Pitti Bimbo con una collezione audace e piena di stile, che mostra il lato più selvaggio del brand. Una palette di colori sobri e scuri, con il verde bottiglia come protagonista, si combina con ricami e stampe in colori vivaci e luminosi, come il rosa lampone e il giallo senape. Il tocco wild è dato dalla stampa animalier applicata su diversi tessuti, che vanno dal tulle alla pelliccia. Attualmente presente in circa 60 nazioni, con oltre 1.700 clienti e più di 150 punti vendita esclusivi, tra cui negozi propri, franchising, shop-in-shop e corner, l'azienda familiare fondata nel 1984 a Barcellona realizza due collezioni l’anno 0-16, con una grande varietà di tessuti, colori, ricami e stampe che si traducono in sei linee con oltre 700 modelli per stagione.

Un outfit Boboli della collezione autunno-inverno 2018/19

Desigual - "We are animals"
'Let’s Play!', con nuove proposte per il denim. Giocattoli che diventano magliette (Lego). Super eroi ed eroine che li accompagneranno a scuola... senza dimenticare il successo delle paillettes reversibili. Divertente, originale e molto Desigual. Per trovare il look che meglio si adatta alla personalità dei bambini, Desigual offre una collezione piena di novità per le bambine: vestiti a cuori traforati e il completo 3 in 1 che tanto piace. Propone anche una collezione “Mini me” per vestirsi proprio come la mamma. Una collezione di capi per non smettere mai di giocare, anche nella linea Boy. Felpe con paillettes reversibili, marsupi integrati in magliette e cappotti reversibili in nylon. Desigual non ha bisogno di presentazioni. Nasce nel 1984 a Barcellona da un’idea di Thomas Meyer. Il suo stile è originale e allegro, ispirato a Barcellona, al Mediterraneo, al sole, alla luce e alla voglia di vivere. Desigual vende le proprie collezioni Woman, Man, Kids, accessori, Shoes, Living, Sport e Beauty in oltre 100 Paesi attraverso store monomarca, spazi multimarca, stand nei grandi magazzini ed e-commerce. 

Un outfit Desigual della collezione autunno-inverno 2018/19

Foque - "Old School"
Questa stagione Foque ci trasporta nella scuola e nello sport di una volta. Un mondo vintage fatto di libri, portafogli, danza, rugby e tennis. In classe l’ambiente di studio è sobrio fatto di righe grigie contrastate da pelliccette color avorio e lature in corallo che danno un tocco di luce. Quadri tartan color sabbia e granata per i maschietti e stampe di canguri per le femminucce. Per difendersi dal freddo, cappottini double face color pietra, lature in lana grigie e pietra, con un tocco di granata con greche e stampe. Nato nel 1962 a Nigran (Pontevedra), Foque è presente in 22 Paesi di Europa, Nord America, Sud America, Asia e Oceania.

Un outfit Foque della collezione autunno-inverno 2018/19

Mayoral - "Scarlet Red" / "Miss Punk Star"
Per lei. La tendenza "Scarlet Red" si concretizza in tessuti fantasia e quadri scozzesi, dettagli di piume e altri tessuti. La combinazione del rosso scarlatto e del nero corvino dà vita ad una tendenza chic con un tocco di originalità. Dall’altro lato troviamo invece la tendenza "Miss Punk Star", di ispirazione puramente rock, a scacchi bicolore, felpa e similpelle con dettagli in jeans effetto strappato, con catene o magliette con effetto acid wash. Per lui. Si presenta un modo di vestire rinnovato caratterizzato da capi più classici con una nuova lavorazione e trattamento dei tessuti. Risalta la giacca all’americana doppio petto con la bocca della tasca tagliata che dà vita ad un risultato rinnovato e attuale. Per la seconda sfilata, il mood si basa sui digital media, musica moderna e street-art. Oltre 75 anni di storia per l'azienda che offre un look completo: capi d’abbigliamento, accessori e scarpe dai 0 ai 16 anni. Mayoral dispone di 12 filiali commerciali ed è presente in più di 75 nazioni. In Spagna, Portogallo e Grecia è presente la loro catena di negozi con 190 punti vendita. In totale, Mayoral distribuisce i suoi capi a più di 10.000 clienti in tutto il mondo. C'è anche l'e-commerce.

Un outfit Mayoral della collezione autunno-inverno 2018/19

Tartaleta
Per la sfilata di Pitti Bimbo, Tartaleta ha scelto le silhouette più urbane e con un tocco casual e attuale, ma senza rinunciare ad un’estetica classica che si adatta perfettamente alla tematica di un’aula scolastica, dove ogni bambina e bambino inizia a mostrare la propria personalità attraverso ciò che indossa e il modo in cui lo combina. La nuova collezione di Tartaleta è formata da 130 capi, tra cui una linea specifica per neonati e una linea per bambini fino a 14 anni. Predominano tessuti con fibre naturali come il cotone, la viscosa o la lana, ma senza rinunciare a tessuti con pelliccia o lurex, che apportano dettagli fantasiosi. Nato a Madrid nel 1998, Tartaleta disegna e produce i suoi articoli al 100% in Spagna, appoggiandosi a fornitori nazionali ed europei. Il principale canale di vendita di Tartaleta sono i multimarca indipendenti e i grandi magazzini. Attualmente è presente in 14 Paesi. Negli ultimi cinque anni, le sue esportazioni sono cresciute del 30%.

Un outfit Tartaleta della collezione autunno-inverno 2018/19

Tuc Tuc - "Freedom" / "Polar"
Il prossimo autunno le tematiche sono ispirate ad una relazione più integrata con l’ambiente, che mostra la ricchezza e i misteri del pianeta o, ancora meglio, le influenze frutto delle diversità culturali. Il colore si evolve passando dalle tonalità ispirate alla natura come il marrone wood o i toni autunnali del bosco, ai colori più vivaci come il verde lime o il rosa orchidea. Nella proposta creata per la prossima stagione spiccano principalmente due tendenze: "Freedom" e "Polar". "Freedom" è una collezione per bambine dal grande impatto visivo grazie alle stampe dalle forme geometriche con ori e larghe righe multicolor su sfondi scuri. "Polar" è una collezione per bambino ispirata alle meraviglie dell’Artico. Nell’oscurità delle notti stellate, spiccano i toni ghiaccio, con grandi orsi polari a fare da elemento principale. Fondata a Logrogno più di 20 anni fa, Tuc Tuc ha come tre pilastri fondamentali la creatività dei modelli, l’originalità delle stampe e la qualità dei prodotti. Sviluppa tre linee: New Born (da 0 a 12 mesi), Baby (da 3 mesi a 5 anni) e Kids (da 2 a 12 anni). Oltre ai 45 punti vendita che possiede in Spagna e in Portogallo, dal 2010 Tuc Tuc possiede un e-commerce attivo in Spagna, Portogallo e Francia. Tra il 2004 e il 2005 ha fatto il salto nel mercato internazionale. Oggi, l’azienda spagnola è presente in 30 Paesi attraverso più di 3.500 punti vendita.

Un outfit Tuc Tuc della collezione autunno-inverno 2018/19

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriModa - ScarpeSfilateBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER