A Parigi inizia il conto alla rovescia per Hedi Slimane

C’è da aspettarsi una stagione molto piena alla Paris Fashion Week di quest’anno, che ha debuttato lunedì con un doppio colpo di grandi nomi e che avrà il culmine l’ultimo giorno, martedì 2 ottobre, con un’altra mega coppia di sfilate.

Instagram

Nella nuova programmazione, la stagione si è aperta lunedì pomeriggio con Christian Dior (all'ippodromo di Longchamp per un cambio di location) in un giorno con soli tre show, tra cui il giovane designer di sfilate di maggior successo di Francia, Jacquemus, prima di costruire un evento serale molto atteso, Gucci in The Palace, il teatro del IX arrondissement che è l’equivalente parigino dello Studio 54.
 
La stagione si concluderà con un affollato martedì, di cui saranno protagonisti i due marchi di lusso più preziosi del mondo - Chanel e Louis Vuitton a concludere la giornata.
 
Tuttavia, la sfilata più attesa di tutto il calendario internazionale sarà il debutto da Celine, la sera di venerdì 28, di Hedi Slimane, il designer francese più influente e di successo commerciale di questo secolo.
 
In un certo senso questo sarà il quarto debutto di Slimane a Parigi. Nel 2012, ha sbalordito l'intera industria con un'interpretazione tutta nera da rocker di Los Angeles di Yves Saint Laurent, dando il via a una corsa di quattro anni al timone di quella casa di moda che vide triplicare i ricavi dell’azienda fino a quasi un miliardo di euro. Dodici anni prima, mise in scena un debutto epico da Dior Homme, a cui partecipò in platea il grande Saint Laurent stesso. E nel 1996 ha presentato una collezione raffinata a pochissimi giornalisti nel suo primo significativo lavoro come designer, YSL Men. Alzi la mano chi partecipò a quello show!
 
Giornalisti, influencer e fashionisti hanno cercato di interpretare i fondi di caffè per settimane nell’intento di capire cosa potrebbe tirare fuori dal suo cappello di designer il buon Hedi. Finora, una campagna pubblicitaria in bianco e nero, un cambio di nome – ha tolto l’accento sulla prima e di Céline – e una foto di Lady Gaga con una borsa nera angolata è stato il poco concessoci. Aspettatevi l'inaspettato, il che significa la fine della maestosa grandiosità del suo predecessore Phoebe Philo.
 
Anche la moda parigina sarà sempre una festa. In questa stagione, la tanto amata designer rocker francese Isabel Marant sta progettando una grande festa con L'Oréal; la casa di Karl Lagerfeld brinderà alla sua nuova brand ambassador, Kaia Gerber; e Ralph Lauren festeggerà il proprio 50° anniversario con un party nel suo flagship di St Germain ospitato congiuntamente con Virginie Mouzat dell’edizione francese di Vanity Fair. Si terrà anche il Supima Design Lab 2018, all’interno dell’Hotel de Tallyrand, appositamente opzionato per Supima, il cashmere americano di cotone.

Guarda la sfilata
Courrèges - Primavera-Estate 2017 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula

A livello culturale, il museo Yves Saint Laurent aprirà una mostra sul “Sogno dell’Asia” del grande stilista. Virgil Abloh, il più multi-tasking di tutti gli stilisti, svelerà la sua collaborazione con Ikea - dal titolo “Still Loading”.
 
La Ville Lumière darà anche il bentornato nel suo programma ad altri quattro marchi noti. In particolare Courrèges, con la nuova designer Yolanda Zobel. Si tratterà della prima sfilata del brand che ha inventato il futurismo nella moda da quando è stato acquisito da Artémis, la holding della famiglia Pinault che controlla il secondo più grande impero del lusso, Kering. Poi, Cedric Charlier tornerà sulle passerelle parigine, anche se è stato molto occupato con il suo secondo lavoro in Italia, la supervisione stilistica di Sportmax. E ci sarà sicuramente una grande richiesta di inviti per vedere Marques’ Almeida, la coppia di portoghesi ed ex vincitori del Prix LVMH che ha lasciato Londra per debuttare a Parigi in uno show fuori calendario.
 
Detto questo, ci sono circa 80 sfilate nel calendario ufficiale della Fédération de la Haute Couture et de la Mode, l’organo che guida la moda francese. Questa è la fase finale del cartellone internazionale di quattro settimane di sfilate cominciato con Tom Ford a New York il 5 settembre. Ed è la stagione di show più importante di tutte, visto che i marchi globali e le avanguardie ricordano sempre al mondo che quando si parla di moda nessuna città è più importante di Parigi.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriLusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriSfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER