×
1 116
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Junior Trademark Attorney
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
E-Commerce Specialist - Settore Fashion &Amp; Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
ESSE-M STUDIO
Plant Quality Manager Settore Tessile
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
Logistic Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DEDAR
Trade Marketing Manager
Tempo Indeterminato · APPIANO GENTILE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Health & Safety Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
TAKE OFF
Buying Account Manager (Off-Price Fashion)
Tempo Indeterminato · GEZIRA
CONFIDENZIALE
Amministrazione
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Senior Creative Strategist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Product Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Ready to Wear Uomo Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Beauty Advisor Sud Italia
Tempo Indeterminato · CATANZARO
CONFIDENTIAL
Sap Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
THE THIN LINE LANZAROTE
Responsabile Marketing
Tempo Indeterminato · TÍAS
CONFIDENTIAL
Impiegato IT/Commerciale
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Manager Estero - Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
26 set 2018
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

24 Bottles fa il bis con Vivienne Westwood

Pubblicato il
26 set 2018

Il marchio bolognese di bottiglie di design in acciaio inossidabile raddoppia, confermando la collaborazione con la stilista britannica di culto Vivienne Westwood per una seconda serie di bottiglie. “È già disponibile in prevendita e sarà nei negozi nei prossimi mesi”, dice a FashionNetwork Matteo Melotti, cofondatore, insieme a Giovanni Randazzo, del marchio di Villanova di Castenaso (BO). Le bottiglie saranno commercializzate “in tutti gli store Vivienne Westwood e in una selezionata serie di negozi in cui 24 Bottles viene già distribuito, che sceglieremo insieme all’azienda britannica”, precisa Melotti.

Matteo Melotti con la nuova bottiglietta verde-arancio nata dalla collaborazione con Vivienne Westwood allo stand di HoMi - Gianluca Bolelli - FashionNetwork.com


Il 2017 si è concluso con l’ennesima crescita per il marchio bolognese, che da quando è nato, è sempre ruscito a raddoppiare - o più che raddoppiare - il fatturato ogni anno. “Ci siamo riusciti anche nell’esercizio 2017”, afferma orgoglioso Melotti, “tanto che siamo passati da 4 a 13 persone in azienda. Stiamo investendo molto anche in manodopera qualificata”.
 
24 Bottles ha implementato delle collaborazioni biennali con agenzie di previsione dei trend. “Il nostro lavoro grafico e di ricerca giornaliero è proiettato a ragionare sulle collezioni che usciranno fra due anni di distanza, una scelta fondamentale in un’ottica di crescita”, afferma Matteo Melotti.

24 Bottles, distribuito ormai in centinaia di negozi di riferimento in Europa per l’oggettistica di design, come Selfridges a Londra, Merci a Parigi, Excelsior a Milano, o in location come la catena di ristorazione Welldone, offre da questa stagione la gamma completa di 3 taglie per ogni bottiglia, sia per la “Clima”, termica, sia per la “Urban”, più leggera. Inoltre ha creato un tappo sport, che si può inserire su tutta la gamma e può essere aperto e chiuso con una mano sola. La gamma colori è stata allargata in modo corposo, e da 30 referenze ora l’azienda è passata a produrne 100; “questo ha sicuramente aiutato a far crescere il turnover”, commenta Melotti.
 
24 Bottles (che continua a produrre la linea di zaini e quella di portabottiglie da bicicletta che ha aperto all’azienda il mondo Cycling, ma che insieme generano solamente il 5% circa del giro d’affari) è distribuito in tutta Europa, tutta l’Asia e in Australia, ed è reduce dalla prima fiera negli Stati Uniti, dove i riscontri sono stati positivi. “Un mercato molto ampio ed estremamente competitivo per noi, dove le persone utilizzano questo genere di prodotti giornalmente. Ed una nazione difficile, sia per gli investimenti più elevati sia per le esigenze di approvvigionamento certo e costante che richiede per approdarvi. Ora abbiamo la forza produttiva e di stock per soddisfare questo mercato”, continua il giovane imprenditore.
 
Primi mercati del marchio bolognese al momento sono la Germania, la Svizzera e il Benelux, con oltre il 35% del giro d’affari, ma “ci metterei dentro anche l’Italia, che sta inaspettatamente crescendo, forse perché anche da noi l’opinione pubblica sta cominciando a sensibilizzarsi sul fatto che la plastica che si trova gettata ovunque, non solo negli oceani, sta diventando un problema concreto, che utilizzando le nostre bottiglie viene bypassato”.
 
Tra fine 2017 e inizio 2018 l’azienda felsinea ha consolidato quasi tutti i propri distributori locali, raddoppiando il fatturato negli stati in cui è entrato un anno prima (Danimarca, Norvegia e Svezia). L’accordo distributivo perfezionato lo scorso anno con varie nazioni del Sud-Est asiatico (Singapore, Malesia, Tailandia, Vietnam, Cambogia e Filippine), “sta funzionando molto bene, ma siamo in trattativa per concludere nuovi accordi, sia a livello di nostro brand che di co-branding. Infatti abbiamo avuto varie richieste da marchi che vogliono collaborare con noi in Cina”, conclude Matteo Melotti.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.