×
1 355
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta Human Resources Generalist (Creative Talents)
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Facility & IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Vip Key Account Manager / Online Sales Associate
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace Manager (Farfetch)
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace / Multichannel Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Industrializzatore
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Menswear Brand Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Expansion Manager Nord
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Digital Customer Care Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
Pubblicità
Di
Adnkronos
Pubblicato il
11 mag 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

"Change up": nasce la vetrina su sostenibilità e estetica

Di
Adnkronos
Pubblicato il
11 mag 2011

Bello e sostenibile. Un'equazione che nella sensibilità dei più non è così matematica e che, una nuova manifestazione che debutta a giorni a Milano, vuole invece affermare definitivamente e fondare come nuovo canone della moda.


L'homepage del salone "Change Up"

E' per questo che al Superstudio Più di via Tortona, sabato 21 e domenica 22 maggio, apre i battenti l'appuntamento con la prima edizione di "Change up! Scelgo io", temporary shop racchiuso in un "villaggio a tema" che offre l'occasione per entrare in contatto con aziende che associano sostenibilità ed estetica.

Non solo moda a "Change up": anche nuovi scenari, di cui fanno parte realtà emergenti, come "The Hub Milano", primo nodo italiano di una rete mondiale dedicata a imprenditori e professionisti con progetti di sostenibilità ambientale, o "Green Geek", associazione no profit che opera per la diffusione della tecnologia libera.

Tutta l'attenzione è puntata sulle nuove esigenze del pubblico, alla ricerca di acquisti più consapevoli. "Il che non significa rinunciare al 'bello'", spiega una delle organizzatrici, Silvia Massimino. L'obiettivo è "intercettare un pubblico ampio ancora disorientato nelle tematiche della sostenibilità. Abbiamo selezionato un gruppo di aziende del settore, con un grande valore aggiunto in termini di rispetto dell'ambiente e valorizzazione della persona, che abbinano anche una ricerca stilistica importante".

"Tutto questo perché - tiene a sottolineare Massimino - in Italia esiste ancora un certo pregiudizio rispetto alla sostenibilità. Noi vogliamo invece dimostrare che le produzioni sostenibili sono anche belle. Quindi fare una scelta a livello di acquisti non significa rinunciare, ma portarsi a casa qualcosa che ha un valore in più. Uno shopping davvero gratificante".

La prima edizione della kermesse "ospiterà 35 espositori di vari settori merceologici e una quarantina di protagonisti che parteciperanno ai nostri workshop per approfondire tematiche molto diverse tra di loro" aggiunge Massimino che, per quanto riguarda i numeri del settore, ricorda che "i dati Eurispes 2010 riferiscono di un giro d'affari nell'ambito della green economy di 10 miliardi di euro. Una cifra destinata ad aumentare perché la sostenibilità è ormai una necessità e non più un'opzione e dunque anche le piccole e medie aziende si stanno adeguando. Ci sono realtà molto interessanti che stanno nascendo e che offriranno anche moltissimi posti di lavoro per i più giovani e professionalità nuove. Un valore da sottolineare perché in un momento di crisi la sostenibilità offre una strada per andare oltre, una strada, se vogliamo anche per uscire da questa crisi".

"Change up! Scelgo io" dà spazio quindi ad aziende che alla responsabilità verso l'ambiente e le persone associano una ricerca stilistica innovativa: dalla moda critica alla cosmesi naturale e cruelty free, dall'alimentazione sana per corpo e anima al green design. E offre un fitto programma di iniziative, case histories, incontri e workshop con esperti di vari settori sulle principali tematiche inerenti ambiente, salute, alimentazione, energia, business etico, stili di vita.

Copyright © 2021 AdnKronos. All rights reserved.