×
1 381
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Pubblicato il
27 mar 2015
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Birmania: verso un salario minimo a partire dall'estate?

Pubblicato il
27 mar 2015

Il Governo birmano starebbe attualmente lavorando all'introduzione di un salario minimo, e al lancio di una forma di previdenza sociale. Lo ha comunicato il sindacato IndustriAll Global, al termine degli incontri che ha avuto con il Governo stesso.

Una fabbrica tessile birmana - AFP


"I salari nell'industria e nelle miniere del Myanmar variano di solito tra i 56 e i 189 euro al mese", ha ricordato il sindacato. “Il Governo sta attualmente cercando di istituire un salario minimo e spera di riuscirci da questa primavera”.

I colloqui con il Governo birmano fanno seguito a una serie di agitazioni sindacali che hanno interessato molti impianti di produzione di grandi dimensioni. Il ruolo sociale dei sindacati non è ancora stato costruito veramente in questa nazione asiatica, in cui nel 2012 la creazione di questo tipo di formazioni era ancora vietata.

L'eventuale istituzione di un salario minimo è un provvedimento al quale il mondo produttivo sta guardando con grande interesse, tenendolo monitorato con grande attenzione, visto che la Birmania, con i suoi salari bassissimi, è candidata a diventare un nuovo eldorado della produzione a costi più convenienti. Nel 2014, la Birmania ha usufruito di 5 miliardi di dollari di investimenti stranieri, superando così le proiezioni per il 2015.

Nel 2014, il Paese asiatico ha esportato 1,7 miliardi di dollari di abbigliamento, raddoppiando così la cifra del 2012, secondo la Myanmar Garment Manufacturers Association. Nel giugno scorso, il gruppo statunitense Gap si è definito orgoglioso e lieto di essere il primo marchio americano a produrre del Made in Birmania.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.