×
1 607
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Merchandising Manager - Abbigliamento e Calzature - Padova
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Export Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · TREVISO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Watches & Jewellery Marketing & Communication Director
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Responsabile Avanzamento Campionario
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Leather Goods Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato ·
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
Di
Ansa
Pubblicato il
16 set 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

​Alexandria Ocasio Cortez attaccata per l'abito-manifesto 'Tassiamo i ricchi'

Di
Ansa
Pubblicato il
16 set 2021

L'abito con la scritta "tassate i ricchi" indossato da Alexandria Ocasio Cortez al Gala del Met ha suscitato scalpore e polemiche sui media di mezzo mondo. Prevedibili, in patria, le critiche della destra Usa, guidate dal figlio dell'ex presidente Donald Trump Don Jr. secondo cui la parlamentare democratica altro non è che una frode per "aver mandato quel messaggio mentre se la spassa con un gruppo di ricche élite di sinistra". Più sorprendenti però gli strali arrivati da sinistra. 

​Alexandria Ocasio Cortez attaccata per l'abito-manifesto 'Tassiamo i ricchi' - Ansa


Un coro di progressisti e auto-definitisi socialisti delusi ha accolto le immagini della "pasionaria" liberal sul red carpet dell'evento considerato l'equivalente degli Oscar per l'industria della moda. Ha trasformato il messaggio in una caricatura, si è detto. "Da lei la gente si aspettava di più", ha commentato Briahna Gray, ex portavoce della campagna 2020 di Bernie Sanders: "Vederla gomito a gomito con ricconi e celebrità ha dato fastidio a molti di sinistra". 

Aoc, come viene soprannominata, era stata invitata al gala del Met per la prima volta nel 2019 dopo la vittoria a sorpresa sul deputato Dem uscente Joe Crowley. Ha radici nel Queens e nel Bronx come lei stessa rivendica. Il 13 settembre era seduta al tavolo della direttrice di Vogue Anna Wintour, da anni l'organizzatrice della serata. 

L'ingresso al gala, rigorosamente su invito, non è a buon mercato: 35mila dollari o da 200 a 300mila dollari a tavolo per gli ospiti paganti. Molti politici locali sono però invitati come "ospiti del museo". Tra questi il sindaco Bill de Blasio, che si è fatto vedere per la prima volta, e la deputata Carolyn Maloney, che rappresenta il distretto di Manhattan dove hanno sede molte aziende di moda. 

Non tutti hanno sparato a zero su Aoc. In difesa della deputata si è schierata la candidata a sindaco Maya Wiley: "Si trasforma tutto in una gara a chi è più puro, ma la politica non è purezza. Auto-identificarsi come socialista democratica non significa odiare o evitare i ricchi che partecipano".

Anche la Ocasio Cortez ha detto la sua: "Io e il mio corpo siamo sempre stati instancabilmente attaccati da ogni angolo della politica da quando ho vinto le elezioni", ha scritto su Instagram: "Non ci si accorge che abbiamo permesso una dibattito sul tassare i ricchi davanti alla stessa gente che rema contro, infrangendo il 'quarto muro' (termine preso dal gergo del teatro, quando l'attore smette di recitare e si rivolge direttamente al pubblico) dell'eccesso e dello spettacolo".

Intanto sul sito di Aoc è già disponibile il merchandising: una t-shirt "Tax the Riches" è in vendita per 27 dollari e la felpa per 58. Tutti fondi da destinare alla campagna della parlamentare.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.