“Forbes”: il fondatore di Zara è il quarto uomo più ricco del mondo

Il mondo conta un numero record di miliardari, sempre più ricchi, con il più fortunato di tutti che rimane lo statunitense Bill Gates, secondo la classifica annuale del magazine “Forbes”, pubblicata lunedì scorso. In un anno, la fortuna del cofondatore di Microsoft è aumentata di 3,2 miliardi, arrivando a 79,2 miliardi di dollari.

Amancio Ortega / AFP - AFP

Il messicano Carlos Slim, magnate delle telecomunicazioni, numero due della classifica, ha visto le sue finanze passare da 72 a 77,1 miliardi di dollari, mentre quelle dell'uomo d'affari statunitense Warren Buffett sono cresciute di 14,5 miliardi di dollari in un anno, raggiungendo i 72,7 miliardi, il che gli è valso la terza posizione.

Buffett ha relegato così al quarto posto lo spagnolo Amancio Ortega, fondatore del marchio di abbigliamento Zara (64,5 miliardi, 0,5 miliardi in più del 2014). Si tratta dell'unico cambiamento rispetto all'anno scorso tra i 5 uomini più ricchi del mondo: il 5° resta Larry Ellison, il fondatore di Oracle, con 54,3 miliardi di dollari.

In totale, la lista di “Forbes” conta quest'anno un numero record di 1.826 miliardari, contro i 1.645 dell'anno scorso, di cui 46 hanno meno i 40 anni, un altro record. I primi 17 hanno tutti visto aumentare la loro ricchezza dall'anno scorso. E la ricchezza accumulata da questi super-ricchi raggiunge ormai i 7.050 miliardi di dollari, contro i 6.400 del 2014.

Fra i nomi del mondo del lusso, Liliane Bettencourt, 92 anni, l'erede di l'Oréal, arriva 10a con 40,1 miliardi di dollari (+5,6 miliardi rispetto al 2014). Bernard Arnault, proprietario del gruppo LVMH, è 13°, con 37,2 miliardi di dollari (33,5 nel 2014), mentre François Pinault è 65°, con 14,9 miliardi.

Il più giovane ha 24 anni

A 30 anni, il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, entra nella Top 20, al 16° posto con 33,4 miliardi di dollari (contro i 28,5 dell'anno scorso). Il più giovane della lista è il californiano Evan Spiegel, 24 anni, CEO di Snapchat, l'applicazione di messaggistica che ha creato nel 2011 insieme a Bobby Murphy, 25 anni. I due occupano insieme il 1.250° posto della classifica, con una fortuna equivalente di 1,5 miliardi di dollari.

Tra i minori di 40 anni, figurano anche i due fondatori di Uber, l'applicazione lanciata nel 2009 che consente di chiamare una vettura con autista: Travis Kalanick, 38 anni, e Garrett Camp, 36 anni, si trovano ex-aequo al 283° posto (5,3 miliardi). Il CEO di Uber Ryan Graves, 31 anni, è 1.324° (1,4 miliardi). Sono miliardari anche i tre confondatori del sito di affitti Airbnb, Nathan Blecharczyk, 31 anni, Brian Chesky, 33 anni, e Joe Gebbia, 33 anni, tutti al 1006° posto (1,9 miliardi).

Le donne sono più numerose

Il numero di donne, sempre limitato, è comunque in crescita: 197, contro 172 nel 2014. La più ricca è l'erede dei supermercati Wal-Mart Christy Walton, in 8a posizione (41,7 miliardi), seguita al 10° posto da Liliane Bettencourt. Gli Stati Uniti contano 67 donne miliardarie, seguiti dalla Germania (19) e dal Brasile (13).

La buona tenuta del settore della tecnologia e l'aumento del dollaro rispetto all'euro hanno rafforzato la posizione degli americani nella classifica del 2015: vi figurano in 536, seguiti dalla Cina (213), dalla Germania (103), dall'India (90) e dalla Russia (88). L'Europa conta 482 miliardari. La maggior parte di questi (1.191), precisa “Forbes”, ha costruito la propria fortuna. Solamente 230 l'hanno ereditata, e se 405 l'hanno almeno parzialmente ereditata, stanno lavorando per farla fruttare.

In ottobre, l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCDE) ha valutato che “l'enorme aumento delle disuguaglianze globali dei redditi” nel mondo è “l'aspetto più significativo (e il più inquietante) dello sviluppo dell'economia mondiale negli ultimi 200 anni”.

L'Italia

E l'Italia? Tutto sommato, è ben rappresentata. E molto dalla moda. Tra i 10 italiani più ricchi, il primo è una donna. Maria Franca Fissolo Ferrero (la vedova di Michele Ferrero, recentemente scomparso a 89 anni, fondatore dell'impero della Nutella) ha un patrimonio stimato di 23,4 miliardi di dollari, e nella classifica Forbes è 32ma. Leonardo Del Vecchio di Luxottica è 40° (con 20,4 miliardi).

Il terzo è Stefano Pessina, di Alliance Boots, che ha un patrimonio di 12,1 miliardi (99°), seguono Massimiliana Landini Aleotti (al vertice del colosso farmaceutico Menarini), che è 121ma (10,4 miliardi), lo stilista Giorgio Armani (174°, 7,6 miliardi), Silvio Berlusconi (179°, 7,4 miliardi), Augusto e Giorgio Perfetti, i fratelli delle caramelle, (246mi con 6 miliardi), l'imprenditore siderurgico Paolo Rocca (291°, 5,2 miliardi), e la coppia Patrizio Bertelli/Miuccia Prada, con 4,1 miliardi ciascuno, 405esimi.

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Copyright © 2018 AFP. Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AltroPeople
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER