de Grisogono rende omaggio a Capri con una parure d'eccezione

E' una parure di corallo con un paio di orecchini abbinati la protagonista della stagione 2016 della boutique de Grisogono a Capri. Le preziose creazioni rappresentano l'omaggio del gioielliere ad una delle più antiche ed affascinanti tradizioni artigianali dell'isola, gioiello del Golfo di Napoli.

Gli orecchini - de Grisogono

Il collier è composto da 31 gocce di corallo rosa (715,67 carati). Al centro un decoro asimmetrico di rubini e smeraldi che si trasformano in generose gocce dalla limpida luminosità. Il colore delle pietre avvolge il gioiello attraverso un motivo di piccole sfere che si interpongono tra i coralli (1.130 smeraldi in totale, 34,40 carati; 1.230 rubini in totale, 47,80 carati).

Gli orecchini rafforzano il gioco delle asimmetrie cromatiche, le gocce di corallo (4 gocce, 107,32 carati) danzano tra gli smeraldi (4,16 carati) dell'uno e i rubini (3,50 carati) dell'altro. Questo collier e gli orecchini sono stati indossati da Sharon Stone in occasione di un festival di Cannes.

"La bellezza di una donna, lo splendore disarmante della natura incontaminata, il fascino irresistibile di una materia pregiata formatasi tra i flutti del mare sono quanto di meglio si possa avere intorno per dare forma alla fantasia e alla creatività", afferma il fondatore del brand Fawaz Gruosi.

Per la stagione 2016, nella boutique di de Grisogono a Capri saranno a disposizione della clientela anche altre creazioni di alta gioielleria, come il celebre orologio “Crazy Skull” che indica due fusi orari, l'orologio “Sugar” con cassa carré, come una zolletta di zucchero, un decoro di smeraldi e il caratteristico cinturino di galuchat, oltre ad un paio di orecchini composto da cascate di diamanti e smeraldi.

Il collier - de Grisogono

La boutique de Grisogono di Capri (Via Vittorio Emanuele 46) sarà aperta al pubblico per la stagione 2016 fino al prossimo 31 ottobre.

De Grisogono, che è ancora solamente una PMI di 150 persone e ha la sede a Plan-les-Ouates, piccolo comune nel cantone di Ginevra, punta adesso a diventare “il leader mondiale dell'alta gioielleria e degli orologi” affermava Fawaz Gruosi annunciando l'acquisizione ad inizio maggio del diamante “404”.

Del resto, mai il marchio fondato in Svizzera dall'infaticabile jet-setter oggi 64enne Fawaz Gruosi aveva ottenuto una pietra di questo calibro. L'acquisizione - che gli esperti di pietre preziose riconoscono portare il brand verso uno status finora riservato a colossi come Graff o Winston - (ottenuta grazie all'accordo con l'angolana Nemesis, società diamantifera nata appena 24 mesi fa dell'uomo d'affari Sindika Dokolo, marito di Isabel dos Santos, la figlia del presidente dell'Angola) punta a far diventare de Grisogono lo sbocco preferenziale per i diamanti estratti in Angola, garantendo così una costante e sicura crescita per il marchio elvetico nel futuro.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

GioielleriaEventi