Zozo: il brand giapponese che scansiona il corpo parte alla conquista del mondo

Zozo ha trovato un’alternativa industriale alle taglie standard? Il marchio del gruppo giapponese Start Today propone ai suoi clienti pezzi basici, come t-shirt, camicie e jeans, che corrispondono perfettamente alla loro morfologia. È sufficiente indossare una “Zozosuit”, con da 300 a 400 punti di riferimento, fornita gratuitamente, e scansionare il proprio corpo via smartphone. Dal lancio a fine 2017 in Giappone, circa un milione di Zozosuit sono state ordinate e sull’onda di questo successo il brand sta accelerando il suo sviluppo internazionale in 72 Paesi simultaneamente.

i primi capi dell'offerta di Zozo - Zozo

L’iniziativa è del miliardario giapponese Yusaku Maezawa, fondatore dei siti e-commerce giapponesi dedicati alla moda Zozotown e Wear, che generano 27 miliardi di dollari di fatturato annuale. Per l’imprenditore, si tratta di soddisfare un’esigenza ancora poco considerata dall’industria dell’abbigliamento. “Le taglie standard offrono possibilità molto limitate”, ha dichiarato. “Si ha l’impressione di essere marginalizzati, di non corrispondere alla norma, di non essere come si dovrebbe essere, mentre in realtà e il sistema della taglie e della produzione a essere obsoleto”.
 
Per rispondere ai bisogni specifici delle diverse morfologie, è nata così la Zozosuit, che si utilizza girando su se stessi e seguendo le istruzioni dal proprio telefono, su cui va installata l’applicazione dedicata. In questo modo il cliente fornisce diverse centinaia di dati sulle proprie misure, tra cui la lunghezza e lo spessore di braccia e gambe.
Le istruzioni della Zozosuit

In seguito, non resta che scegliere all’interno di una collezione nella quale ogni pezzo è declinato secondo le differenti morfologie. Per le più comuni, i capi fanno parte di stock, per una consegna da due a quattro giorni. Per le misure più particolari, invece, i pezzi sono prodotti al momento dell’ordine e la consegna richiede tre o quattro settimane.
 
L’offerta comprende per il momento jeans “straight” e “tapered” (59 euro), una camicia Oxford (49 euro) e delle t-shirt con scollo a V o rotondo (22 euro). Gli uomini hanno a disposizione anche una camicia con taschino e le donne un modello di jeans skinny (59 euro). Resta da vedere se questa formula avrà lo stesso successo in Paesi in cui Zozo non ha la stessa notorietà di cui dispone in Giappone.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter DistribuzioneInnovazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER