Wolford: la Presidente del Consiglio di Sorveglianza prepara un’offerta

Ancora non è chiaro il futuro di Wolford, ma nuovi orizzonti cominciano a delinearsi. In pieno mese di agosto, mentre venivano comunicati i risultati definitivi dell’esercizio 2016-17, il marchio austriaco di lingerie e calze di lusso ha reso noto che la Presidente del Consiglio di Sorveglianza, Antonella Mei-Pochtler, ha rassegnato le dimissioni per poter partecipare al bando di gara formulato dai principali azionisti.

Antonella Mei-Pochtler - DR

Effettivamente i proprietari hanno annunciato lo scorso giugno la volontà di vendere tutta o parte della loro partecipazione tramite holding familiari. Wolford attraversa un crisi da diversi anni e ha avviato un nuovo processo di ristrutturazione dopo che il primo, portato avanti dall’ex-CEO Ashih Sensarma, è fallito.

I futuri azionisti dovranno finanziare ampiamente i loro piani per Wolford. Ora il marchio conosce una candidata, Antonella Mei-Pochtler (ex-dirigente di Boston Consulting Group), anche se non è ancora noto il valore dell’offerta che sta preparando. Presidente del Consiglio di Sorveglianza del brand dal 2014, Mei-Pochtler conosce bene le sue recenti vicissitudini ma anche il suo potenziale.

“Grazie a una visione comune e all’avvio immediato di misure di ristrutturazione, la messa in sicurezza del finanziamento e l’introduzione di un processo di vendita, sono state create delle condizioni preliminari importanti per il futuro di Wolford”, ha dichiarato Mei-Pochtler.

Wolford ha registrato per l’esercizio chiuso il 30 aprile scorso un fatturato di 154 milioni di euro, in calo del 5%, un EBITDA negativo di -3,39 milioni di euro e perdite nette attestate a 17,88 milioni di euro. Risultato in linea con le previsioni del marchio, tenuto conto dei costi di ristrutturazione, delle imposte e del deprezzamento.

Nel primo trimestre (maggio-luglio) le vendite sono aumentate del 3%. Wolford non prevede crescite più elevate per il resto dell’esercizio e si aspetta delle nuove perdite, considerando che gli effetti della ristrutturazione si faranno sentire nel periodo 2018-19.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriBiancheria intimaLusso - AccessoriLusso - AltroBusiness