Weill: Mathilde Castello Branco è la nuova direttrice artistica

Spinta dal suo desiderio di proiettarsi nel futuro, la maison Weill si lancia in una nuova avventura insieme a Mathilde Castello Branco. La storica firma di prêt-à-porter femminile fondata a Parigi nel 1892 ha nominato la stilista alla direzione artistica delle sue collezioni. Arrivata in luglio, il suo lavoro si concretizzerà però a partire dalla stagione autunno-inverno 2018.

Mathilde Castello Branco - Weill

Si apre così una nuova pagina di storia per il brand, dopo aver affidato lo stile ad Edward Achour dal 2008. Nove anni durante i quali il designer ha lavorato sia per ringiovanire il marchio che per proporre un nuovo posizionamento più vicino ai codici del lusso, con prodotti eccezionali che completano la gamma di prêt-à-porter.
 
Con la scelta di Mathilde Castello Branco, ex direttrice artistica di Azzaro dal 2011 al 2012, ma anche assistente di Alber Elbaz da Lanvin per quasi dieci anni, Weill conferma la propria volontà ad entrare in un universo di proposte di altissima gamma. La franco-brasiliana, che più di recente è stata anche direttrice creativa di Princesse tam.tam, si è formata alla scuola Duperré e all’atelier Chardon-Savard.
 
La maison Weill ha realizzato un fatturato di circa 40 milioni di euro nel 2016, la metà del quale sul mercato francese, dove possiede una trentina di negozi monomarca. La griffe può anche contare su una decina di franchising all’estero ed è presente in negozi multimarca distribuiti in territorio europeo, americano e asiatico.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Nomine