VicenzaOro September chiude a 23.000 presenze (+20%)

Si è chiuso mercoledì 27 settembre VicenzaOro September 2017, il salone internazionale della gioielleria organizzato da Italian Exhibition Group (IEG), società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza. I 5 giorni di manifestazione hanno registrato l'ingresso di 14.385 buyer (+22,7% rispetto all’edizione del 2016) provenienti da 115 Paesi, generando 23.176 presenze complessive nei 5 giorni di fiera (+20%). È il miglior risultato dal 2007.

Un momento della fiera - VicenzaOro

In un format espositivo dal design contemporaneo, digital e navigabile, al salone hanno partecipato 1.300 brand da 36 nazioni e dai principali distretti orafi italiani, ospitati nei 5 distretti ‘Icon’, ‘Look’, ‘Creation’, ‘Expression’, ‘Essence’.
 
Hanno preso parte alla fiera e alle sue conferenze opinion leader e trend setter dai principali mercati di riferimento, autorevoli relatori ai convegni di approfondimento, più di 100 giornalisti dei media nazionali e internazionali. Quasi 70 gli eventi organizzati, raddoppiati rispetto all’edizione del 2016, una crescita che ha riguardato anche il canale digital: +30% di visitatori sulla nuova piattaforma vicenzaoro.com e triplicate le visualizzazioni dei contenuti Web.
 
In questo contesto, grazie anche al supporto di ICE Agenzia, a VicenzaOro September sono stati ospitati 500 buyer selezionati dai principali mercati e 800 Gold buyer gestiti direttamente da IEG che hanno usufruito di servizi esclusividurante la manifestazione.
 
Per quanto riguarda i Paesi di provenienza dei buyer, si è registrato un buon incremento degli operatori provenienti dall’Europa, con aumenti significativi da Germania, Regno Unito, Francia, Belgio e Spagna e dall’Europa centro-orientale. Buona la crescita dei rappresentanti di acquisto dalla Turchia, mentre è stato stabile il numero di top buyer dal Medio Oriente, e significativa l’affluenza in crescita dall’Iran. Dalle Americhe e dalla Cina si conferma l’appeal del Made in Italy, mentre sono in positiva ripresa i Paesi di lingua russa.
 
Tema centrale di VicenzaOro September 2017 “Green Jewellery”, la responsabilità sociale e le politiche di sourcing di tutti i materiali utilizzati nel settore orafo-gioielliero mondiale. Una tematica attuale e strategica per la competitività delle aziende, in uno scenario che vede una crescente domanda da parte dei nuovi consumatori di prodotti e filiere trasparenti, certificate, etiche ed eco-sostenibili, ricorda il comunicato ufficiale di chiusura. Evento clou la conferenza inaugurale di sabato 23 settembre, a cui ha partecipato il Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Ivan Scalfarotto, il quale ha sottolineato come la CSR possa rappresentare il tratto identitario del nuovo Made in Italy.

Tra gli altri eventi e progetti principali: il convegno sull’impatto della nuova legislazione EU dei Mineral Conflicts sull’industria del gioiello, organizzato in collaborazione con CIBJO (Confederazione Mondiale della Gioielleria); “N.O.W. Not Ordinary Watches”, la capsule dedicata a 12 brand selezionati del mondo degli ‘Independent Watches’; ‘S.E.T Small Equipment & Tools’, un progetto dedicato alle aziende di macchinari, utensili e stampanti 3D, software e piccola attrezzatura; il lancio del “Trendbook 2019+”, la guida che con 18 mesi di anticipo delinea i Mega Trend destinati ad influenzare le scelte prossime dei consumatori evoluti; le premiazioni dei vincitori di ‘Next Jeneration Talent Contest’, concorso per i giovani designer internazionali promosso in collaborazione con la Scuola di Design del Politecnico di Milano; l’inaugurazione la mostra “Gioiello e Funzione” al Museo del Gioiello.
 
Prossimi appuntamenti firmati IEG dedicati alla gioielleria: Gold/Italy (21-23 ottobre 2017, Arezzo), VOD Dubai International Jewellery Show (15-18 novembre 2017, Dubai) e VicenzaOro January (19-24 gennaio 2018, Vicenza).

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

GioielleriaSaloni / fiere