Vans punta a un fatturato di 5 miliardi di dollari nel 2023

Vans ha annnunciato mercoledì che prevede di raggiungere 5 miliardi di dollari (4,28 miliardi di euro) di giro d’affari entro l’esercizio 2023, un aumento di 2 miliardi di dollari che il marchio del gruppo VF spera di ottenere grazie a una forte crescita in tutti i suoi circuiti distributivi, categorie di prodotti e zone geografiche, ma in particolare grazie alla sua attività di vendita diretta ai consumatori.

Vans punta ad ottenere un fatturato di 5 miliardi di dollari nel 2023 - Instagram: @vans

Questo annuncio è stato fatto durante un incontro con gli investitori nel corso del quale Vans ha fornito maggiori dettagli sui suoi obiettivi, che puntano su una crescita compresa tra il 10% e il 12% nel corso dei prossimi 5 anni.
 
Entro il 2023, il marchio si aspetta che i ricavi provenienti dalle sue vendite dirette al consumatore raggiungano i 3 miliardi di dollari (2,57 miliardi di euro), vale a dire circa il 6% di tutte le sue vendite mondiali. Ciò rappresenterebbe un tasso di crescita annuale composto situato fra il 13% e il 16% nei cinque anni. I ricavi dalla vendita diretta online dovrebbero raggiungere il miliardo di dollari, il che rappresenterebbe un tasso di crecita annuo composto collocato fra il 30% e il 35%.
 
Suddividendo i suoi obiettivi per categoria di prodotto, Vans punta a registrare un tasso annuo di crescita composto sui cinque anni compreso tra il 10% e il 12% per le calzature, dall’8% al 10% per le scarpe classiche e dal 14% al 16% per le calzature tecniche.
 
I ricavi della categoria abbigliamento e accessori del marchio dovrebbero invece raggiungere il miliardo di dollari da qui al 2023, pari a una percentuale di crescita annua composta compresa tra il 13% e il 15% sui prossimi 5 anni.
 
Sul piano geografico, Vans ripone grandi speranze sull’America, dove il marchio si aspetta un tasso di crescita annuale composto compreso fra il 10% e il 12%, per raggiungere i 3 miliardi di dollari di ricavi nel corso dei prossimi 5 anni.
 
“Dall’acquisizione di VF nel 2004, il marchio Vans è cresciuto a un tasso annuo composto del 17% e si è trasformato in un marchio globalizzato, che realizza ogni anno quasi 3 miliardi di dollari”, ha dichiarato Steve Rendle, CEO di VF Corporation, in un comunicato. “Sono fiducioso nella capacità del team di Vans di raggiungere questo obiettivo ambizioso, uno dei principali elementi del programma di VF, che mira a garantire un profitto più elevato agli azionisti nel corso dei prossimi cinque anni”.
 
“Vans prende il posto che gli spetta di diritto come terzo marchio mondiale nel settore dell’abbigliamento sportivo, tenendo bene a mente chi siamo e chi non siamo”, ha aggiunto Doug Palladini, presidente di Vans Global Brand. “Abbandonando l'onnipresenza che faceva parte dei nostri obiettivi e concentrandoci sui pilastri del marchio Vans - l'arte, la musica, gli sport d’azione e la cultura della strada -, continuiamo a generare una connettività profonda e significativa, che fa crescere la famiglia Vans nel mondo”.
 
Secondo VF Corporation, Vans ha cominciato bene la sua scalata per gli anni a venire, dato che il suo fatturato netto è cresciuto del 35% nel primo trimestre del 2018.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

SportBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER