VF Corporation si compra la neozelandese Icebreaker

VF Corporation, il gruppo statunitense di abbigliamento, calzature e accessori a cui fanno capo brand come The North Face, Lee, Vans, Wrangler e Timberland, ha annunciato di aver chiuso l’accordo di acquisizione della neozelandese Icebreaker Holdings, proprietaria del marchio Icebreaker.

VF Corporation ha siglato l'acquisizione definitiva di Icebreaker - Icebreaker/Instagram

L’operazione, che segue il recente accordo di fusione siglato con la società texana di workwear Williamson-Dickie, sarà completata ad inizio 2018, mentre i termini dell'accordo non sono stati resi noti.
 
"La focalizzazione del nuovo marchio in fibra naturale è una grande opportunità per il portafoglio VF e un complemento ideale per il nostro marchio SmartWool, che usa lana Merino nei capi e accessori della collezione. Insieme, i marchi SmartWool e Icebreaker creano una posizione privilegiata per VF come leader nella categoria di fibre naturali", ha dichiarato Steve Rendle, Presidente e CEO di VF Corporation.
 
Icebreaker, marchio di abbigliamento fondato da Jeremy Moon nel 1995 in Nuova Zelanda, vanta oltre 340 dipendenti ed è venduto in più di 47 Paesi. L’azienda ha generato su base annua circa 150 milioni di dollari di entrate. L'intero assortimento di prodotti Icebreaker si basa su lana Merino, fibre vegetali e fibre riciclate provenienti direttamente dalle aziende agricole neozelandesi.
 
"Oggi l’abbigliamento di lana Merino è una delle categorie più in crescita sia nel segmento outdoor che nell’active urban in tutto il mondo", ha commentato il Presidente di Icebreaker Rob Fyfe.
 
VF Corporation conta su un portafoglio marchi diversificato che spazia dall’Outdoor & Action Sports al Jeanswear, dall'Imagewear allo Sportswear. Il Gruppo conta circa 62.000 dipendenti ed ha chiuso il 2016 con 12 miliardi di dollari di fatturato (circa 11,3 miliardi di euro).

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriModa - ScarpeSportBusiness