VF Corp aderisce al programma internazionale “fur free”

VF Corp, il gruppo americano che detiene, tra gli altri, i brand Vans, The North Face, Timberland, Wrangler, Lee e Napapijri, ha annunciato di aver aderito al Fur Free Retailer Program nell’ambito di una partnership con la Fur Free Alliance, la coalizione internazionale di 43 organizzazioni per la protezione degli animali. Tutti i marchi del gruppo, quindi, non useranno mai più pelliccia animale, lana da conigli d’angora o pelli da animali esotici.
 
Proposte Napapijri - napapijri.com

Tra le numerose organizzazioni per la protezione degli animali aderenti al network Fur Free Alliance, VF ha lavorato in particolare con Humane Society of United States (HSUS), la LAV e la tedesca Four Paws per definire le sue politiche e strategie globali per il benessere degli animali.
 
Ma VF Corp. non è nuova ad iniziative a favore degli animali: Napapijri già nel 2015 si era impegnato a non utilizzare la pelliccia e la collezione autunno/inverno 2017 è al 100% senza pelliccia e senza piuma d’oca. Inoltre, nel 2014 The North Face ha sviluppato il Responsible Down Standard (RDS), uno standard internazionale che consente a qualsiasi brand aderente di valutare e certificare la catena di fornitura della piuma.
 
Timberland, infine, ha collaborato con altri brand di calzature, concerie e rivenditori sin dal 2005 istituendo il Leather Working Group (LWG) per promuovere pratiche responsabili all'interno dell'industria della pelle; nel 2016, il 94% della pelle utilizzata da Timberland proveniva da concerie certificate LWG Silver o Gold, con l'obiettivo di raggiungere il 100% entro il 2020.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AltroInnovazione