Uniqlo e Lemaire: si profila una collaborazione

Christophe Lemaire voleva dare nuovo impulso al proprio marchio omonimo consacrandovisi interamente; un atteggiamento che passerà attraverso una collaborazione indirizzata al grande pubblico. L'insegna giapponese Uniqlo ha infatti scelto la griffe dello stilista parigino per la sua prossima collezione di design per l'autunno-inverno 2015.

Pre-collezione donna autunno-inverno 2015 - Lemaire.

L'ex direttore artistico del prêt-à-porter donna di Hermès, transitato anche per Lacoste, oggi lavora in coppia con Sarah-Linh Tran, sua co-designer e compagna. Per identificare la nuova era del marchio, i due l'hanno recentemente ribattezzato "Lemaire" al posto di "Christophe Lemaire".

La griffe potrà dunque beneficiare di un'esposizione mediatica eccezionale, poiché la collezione uomo e donna concepita per Uniqlo sarà distribuita su scala mondiale. Le sue "specifiche tecniche" posizionano questa collaborazione nella categoria dell'abbigliamento quotidiano creativo, come spesso accade nei co-branding del retailer giapponese, che ha definito la sua offerta "lifewear". La creatività di Lemaire certamente passerà di nuovo attraverso la sua rigorosa arte del taglio e dei volumi, suo marchio di fabbrica.

Lemaire succede così a Jun Takahashi, Undercover, e soprattutto a Jil Sander, il cui lavoro per Uniqlo è piaciuto così tanto da aver persino avuto una riedizione nel 2014.

In un progetto collaterale meno creativo, ma altrettanto prêt-à-porter, Uniqlo collabora ancora con Inès de la Fressange per una collezione a suo nome.

Anaïs Lerévérend (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AltroCollezione