Unipro e Commissione Difesa Vista presentano l'applicazione “Sole Amico”

Unipro, l'Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche, in collaborazione con Commissione Difesa Vista, ha realizzato l'applicazione “Sole Amico” scaricabile gratuitamente per iPhone, iPad e smartphone Android.



L'obiettivo della app è di fornire consigli, basati sia sulle condizioni esterne (luogo, ora e raggi UV) che sul particolare fototipo dell'utilizzatore, su come proteggere occhi e pelle in modo adeguato al fine di evitare danni alla salute. Per fare un esempio, l'applicazione offre informazioni sull'irradiamento solare (ovvero l'intensità dei raggi UV) di un dato luogo e uno specifico momento della giornata e le “incrocia” con il fototipo indicato dall'utente per confezionare il consiglio su misura per vivere al meglio e in sicurezza i momenti all'aria aperta.

Completa la app uno spazio più ludico: il cosiddetto “sun quiz”, che testa le conoscenze dell'utente in materia di protezione dai raggi UV, con il quale è possibile divertirsi a pianificare viaggi e gite fuori porta scoprendo allo stesso tempo i consigli utili per proteggere pelle e occhi sulla base delle indicazioni fornite attraverso una clip da un oculista e da un dermatologo professionisti. Sì, perché i contenuti scientifici dello strumento sono stati forniti da personale medico specializzato (oftalmologi e dermatologi) seguendo le direttive della letteratura medico-scientifica nazionale ed internazionale in materia.

Il mondo delle app è sempre in grande fermento. L'App Store è stato aperto il 10 luglio del 2008 e da allora sono state scaricate oltre 25 miliardi di applicazioni gratuite e a pagamento con una media giornaliera di 18 milioni. Un numero davvero incredibile per un pubblico molto attento alle nuove tecnologie. Facendo leva su questa propensione, si legge nel comunicato congiunto delle due associazioni, la app “Sole Amico” vuole creare un terreno comune di condivisione anche di valori legati ai viaggi consapevoli, alla salute e alla prevenzione.

Azioni fondamentali, prosegue il comunicato, se si considera la scarsa attenzione degli italiani verso la salute oculare: il 20% di quelli in età adulta non ha mai fatto un controllo della vista, il 30% non indossa mai o quasi mai occhiali da sole, pur possedendone qualche paio, e il 18% li indossa solo raramente.

Per Vittorio Tabacchi, Presidente di CDV (Commissione Difesa Vista), l'organismo nato nel 1972 con l'obiettivo di informare in maniera corretta e puntuale su argomenti legati alla salute del bene vista, “Sole Amico è la prima app che tratta gli effetti dei raggi solari su pelle e occhi. Per questa sua unicità e per i contenuti totalmente indipendenti, mi esprimo con l'autorevole patrocinio del Ministero della Salute”.

Esprime soddisfazione anche Unipro, l'Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche, nata nel 1967 dall'iniziativa di 20 industriali e operatori del settore e poi rapidamente affermatasi come punto di riferimento per tutto il comparto, fino a contare oggi circa 500 imprese associate che rappresentano oltre il 95% del fatturato del settore, e lo fa con le parole di Fabio Rossello, il suo Presidente, che definisce quest'iniziativa “nuova e al tempo stesso allineata all'attività di comunicazione a cui si sta orientando l'Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche” volta ad “educare nuove tipologie di consumatori al corretto utilizzo dei cosmetici”.

9 miliardi di euro di fatturato, 35.000 lavoratori, che salgono a 200.000 se si considera l'indotto: sono questi i numeri che l'industria cosmetica italiana ha fatto registrare nel 2011, confermando le performance positive anche per le esportazioni, che hanno portato la bilancia commerciale del settore in attivo di oltre 1 miliardo di euro.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TurismoInnovazione